Parliamo di...

Mondiali: scarpette e diritti

#24Novembre  #News  #VicinoOriente  #abitipuliti  #calcio 
La campagna Abiti Puliti, che si occupa del lavoro esternalizzato delle firme dell’abbigliamento e sostiene le lotte per il riconoscimento di un giusto salario, invita a scrivere una lettera ai vertici di Adidas a proposito dei Mondiali in Qatar. Secondo la Campagna i Mondiali FIFA sono costruiti sullo sfruttamento dei lavoratori e delle lavoratrici. Ora tocca ad Adidas, alla FIFA e ad altri pagare il prezzo del loro sfruttamento. “Gli operai e le operaie che producono kit, scarpini e palloni da calcio per Adidas aspettano milioni di dollari in indennità e salari non pagati. Se Adidas è disposta a spendere...


RSS - Mastodon