Parliamo di...

Misteriosa impronta di mano trovata a Gerusalemme est

#25Gennaio 

Contenuto originale di LaPresse.ca - Actualités
(Gerusalemme) I servizi archeologici israeliani hanno annunciato mercoledì la scoperta di una "misteriosa" impronta di mano incisa nella pietra, vecchia di oltre un millennio, fuori dalla Città Vecchia di Gerusalemme.
Agenzia media francese
Il ritrovamento è stato portato alla luce a Gerusalemme Est, parte della Città Santa occupata e annessa da Israele, durante gli scavi che hanno portato alla luce resti di fortificazioni e un fossato difensivo risalenti a prima della presa di Gerusalemme da parte dei Crociati nel 1099, l'Israel Antiquities Authority (IAA) detto in un comunicato.
Scavato nella roccia, questo fossato largo 10 metri e profondo fino a 7 m in alcuni punti circondava poi la città tra due mura alte sette metri, scrive l'IAA.
Secondo gli storici dell'epoca, i cavalieri franchi impiegarono cinque settimane per attraversarlo e sfondare le difese della città, aggiunge il comunicato.
Per quanto riguarda l'impronta della mano incisa, scoperta nei pressi della Porta di Erode, sulla parte settentrionale dell'attuale bastione della Città Vecchia (costruita nel XVI secolo durante il regno del sultano Solimano il Magnifico) "ad oggi, gli archeologi non hanno svelato il mistero della (sua ) importanza”, scrive l'IAA.
“È il simbolo di qualcosa? L'indicazione di un oggetto specifico nelle vicinanze? O è solo una bufala locale? continua il testo: “Forse lo sapremo con il tempo”.


RSS - Mastodon