Parliamo di...

Voto contrassegnato sul divieto di alcol NT per ridurre la criminalità

#25Gennaio  #National  #News  #alcoholabuse  #AliceSprings 

Contenuto originale di InDaily
Il primo ministro del Territorio del Nord, Natasha Fyles, ha suggerito che la Commissione elettorale australiana potrebbe decidere se le comunità vogliono aderire o meno al divieto di alcol.
I suoi commenti hanno fatto seguito a un incontro con il primo ministro Anthony Albanese, il ministro degli indigeni australiani Linda Burney e i leader della comunità per discutere i modi per frenare il comportamento antisociale.
Fyles ha affermato che la consultazione della comunità deve essere una parte fondamentale dei piani di gestione dell'alcol, in particolare nelle discussioni sui divieti di vendita.
"Non possiamo guardare ad Alice Springs isolatamente... questo è qualcosa in cui le comunità hanno avuto la possibilità di scegliere di essere una comunità arida", ha detto.
“Andiamo a votare? Facciamo in modo che la commissione elettorale si rechi in queste comunità?
"Quindi la questione può essere risolta con sicurezza sapendo che tutte le opinioni sono state ascoltate."
Albanese e Fyles hanno annunciato un divieto di tre mesi alla vendita di alcolici da asporto nella regione il lunedì e il martedì e orari di apertura ridotti negli altri giorni, oltre a introdurre un limite di un acquisto per persona al giorno.
La professoressa di diritto della Charles Darwin University, Elizabeth Spencer, ha affermato che l'alcol e la criminalità nel territorio sono diventati altamente politicizzati.
"Il territorio ha l'opportunità di essere un leader in Australia e nel mondo quando si tratta di gestione dell'alcol... (ma) l'attenzione sulle decisioni politicamente favorevoli distoglie l'attenzione dalle misure basate sull'evidenza", ha detto ad AAP.
“Questo è un problema di tutta la comunità, non individuale.
"Le soluzioni devono includere anche le imprese, il settore del turismo e le industrie che traggono vantaggio dalla presenza di alcol nella comunità, assumendosi la responsabilità".
Nel frattempo, Burney ha promesso che le restrizioni sulle vendite di alcolici da asporto sarebbero solo l'inizio delle misure per combattere l'aumento della criminalità giovanile ad Alice Springs.
"Trovo molto difficile vedere un futuro in cui non ci saranno ulteriori restrizioni sull'alcol", ha detto.
Il ministro credeva anche che un referendum riuscito per stabilire una voce indigena in parlamento avrebbe aiutato le comunità, in particolare nel Territorio del Nord, a lungo termine.
Ha detto che se la voce fosse già stata stabilita, i governi avrebbero ricevuto consigli pratici dai rappresentanti della comunità sui modi per affrontare questo tipo di problema sociale.
Albanese ha affermato che l'alcol non è l'unica causa della crisi della criminalità e che i governi devono affrontare le sfide della disoccupazione, degli alloggi e dell'istruzione.
"Abbiamo visto un fallimento nell'investire nell'Australia centrale... facendo la differenza in modo che tu possa provare a iniziare a superare lo svantaggio intergenerazionale", ha detto.
Il primo ministro ha convenuto che sancire una voce in parlamento aiuterebbe a combattere lo svantaggio.
"La voce è il veicolo - ascoltando le persone - per ottenere migliori risultati pratici per colmare il divario, che è nella salute, nell'istruzione, negli alloggi, nell'aspettativa di vita", ha affermato.
"Sappiamo che i programmi più efficaci sono quelli che hanno coinvolto gli indigeni australiani".
Il governo ha anche annunciato che sarebbe stato sviluppato un piano a lungo termine per la gestione dell'alcol nell'Australia centrale per affrontare "questioni complesse" nella regione, che includevano violenza alimentata dall'alcol, disoccupazione e giovani per strada.
Un controller regionale, Dorelle Anderson, è stato nominato per garantire che tutti i livelli di governo lavorassero insieme per fornire servizi alla comunità.
La prossima settimana fornirà una relazione intermedia con ulteriori raccomandazioni.
Albanese ha promesso di spendere milioni di dollari in più per rafforzare la sicurezza, compresa una migliore illuminazione stradale, alloggi di emergenza per le vittime di violenza domestica e servizi per la comunità.
– AAP
Le notizie locali contano La diversità dei media è minacciata in Australia, da nessuna parte più che nel South Australia. Lo stato ha bisogno di più di una voce per guidarlo e tu puoi aiutare con una donazione di qualsiasi entità a InDaily. Il tuo contributo va direttamente ad aiutare i nostri giornalisti a scoprire i fatti. Fai clic di seguito per aiutare InDaily a continuare a scoprire i fatti. Dona oggi Powered by PressPatron


RSS - Mastodon