Parliamo di...

Usa, altra sparatoria: 3 vittime a Yakima, nello stato di Washington

#24Gennaio  #Cronaca 

Contenuto originale di Tag43.it
Giornata nera negli Stati Uniti, dove dopo le due sparatorie ad Half Moon Bay, a sud di San Francisco, arriva la notizia di un nuovo attacco con armi da fuoco. La Cnn ha dato notizia di una sparatoria notturna a Yakima, nello stato di Washington. Tre le vittime, secondo quanto dichiarato dal capo della polizia della città, Matt Murray. Lo stesso Murray ha poi rivelato che il sospetto è ancora in libertà: «È una persona pericolosa e la sparatoria è stata casuale», ha dichiarato alla Cnn, «per questo è un grande pericoloso per la comunità. Non abbiamo un movente e non sappiamo perché ha sparato».
La ricostruzione: i morti alla stazione di servizio
Secondo le prime ricostruzioni, l’uomo sarebbe arrivato ad una stazione di servizio ma al momento di entrare nell’atrio ha trovato le porte chiuse. Murray racconta che c’è un video della scena dalle telecamere di sorveglianza che potrebbe essere rilasciato ai media, per agevolare le indagini e le ricerche. Lì si vede l’uomo attraversare la strada «fino al Circle K. Mentre entra nel negozio tira fuori la pistola. Ci sono due persone che stanno consumando del cibo e allora lui spara». Sono le prime due vittime dell’attacco dell’uomo, mentre la terza muore poco dopo, quando il sospetto esce dal negozio e spara nuovamente.
Il killer è fuggito su una Chrysler
Adesso si cerca di rintracciare il killer, che sarebbe fuggito a bordo di un’auto, a cui ha sparato. Si tratta di una Chrysler «grigia o argentata» secondo la polizia locale, convinta che il mezzo sia il suo. Proprio poche ore prima della sparatoria, a San Francisco sono rimasti uccisi sette cittadini di origini cinesi. Tra ieri e due giorni fa, altre due le sparatorie negli Stati Uniti: una in una scuola di ballo di Los Angeles e l’altra in un istituto scolastico in Iowa.
LEGGI ANCHE: Altra strage in California: morti 7 lavoratori agricoli, fermato il killer


RSS - Mastodon