Parliamo di...

Sette morti in sparatorie in una città vicino a San Francisco, pochi giorni dopo un omicidio di massa separato

#24Gennaio  #US 

Contenuto originale di TheJournal.ie
Un sospetto è in custodia dopo che sette persone sono state uccise in due sparatorie correlate in una fattoria di funghi e in un'azienda di autotrasporti in una comunità costiera a sud di San Francisco, secondo i funzionari.
Il presidente del consiglio dei supervisori della contea di San Mateo, Dave Pine, afferma che quattro persone sono state uccise nella fattoria e tre nell'attività di autotrasporto alla periferia di Half Moon Bay, una città a circa 50 km a sud di San Francisco.
La polizia ha arrestato Zhao Chunli, 67 anni, in relazione alla sparatoria.
Non è stato immediatamente chiaro come fossero collegati i luoghi, anche se Pine ha detto che il sospetto lavorava per una delle aziende. Ha descritto il sospetto come un "lavoratore scontento".
Il vice sindaco di Half Moon Bay, Joaquin Jimenez, ha affermato che le vittime includevano lavoratori agricoli cinesi e latini.
L'incidente è avvenuto pochi giorni dopo che uno sparatutto di massa ha ucciso 11 persone durante una celebrazione del capodanno lunare vicino a Los Angeles. Entrambi i sospetti hanno usato pistole semiautomatiche nelle loro aggressioni ed entrambi sembravano avere collegamenti con almeno alcune delle loro vittime.
Lo sceriffo della contea di San Mateo, Christina Corpus, ha detto che i deputati sono stati inviati a due asili nido intorno a Half Moon Bay ieri a metà pomeriggio.
Quattro persone sono morte in uno di essi e una ferita gravemente.
Poco dopo, altre tre vittime sono state individuate decedute con ferite da arma da fuoco nell'altro luogo.
Alcuni lavoratori di una struttura vivevano nei locali e i bambini potrebbero aver assistito alla sparatoria.
Lo sceriffo Corpus ha detto che Zhou si è poi recato in una sottostazione dello sceriffo a Half Moon Bay, dove le troupe di ABC7 hanno catturato filmati drammatici del suo arresto mentre veniva trascinato a terra da agenti armati.
"Zhao è stato preso in custodia senza incidenti e una pistola semiautomatica è stata trovata nel suo veicolo", ha detto Corpus.
Half Moon Bay è una piccola città costiera con radici agricole, che ospita circa 12.000 persone.
A poche centinaia di chilometri di distanza, a Monterey Park, la polizia sta ancora cercando di ricostruire il motivo per cui Huu Can Tran ha ucciso i festaioli riuniti in uno studio di danza per il capodanno lunare sabato sera.
Lo sceriffo della contea di Los Angeles Robert Luna ha detto ieri che Tran, che era stato arrestato nel 1994 per possesso illegale di un'arma da fuoco, ha sparato 42 colpi durante l'attacco, ma non si sa molto.
Annuncio pubblicitario
“Cosa ha spinto un pazzo a fare questo? Non lo sappiamo. Ma intendiamo scoprirlo", ha detto ai giornalisti.
Luna ha confermato che agli agenti era stato detto che Tran poteva essere noto ad alcune delle sue vittime, ma ha detto che al momento non c'erano prove che fosse imparentato con nessuno.
La notizia di una seconda sparatoria di massa in California in meno di 48 ore ha diffuso ondate di shock nello stato, che ha già alcune delle più severe leggi sulle armi da fuoco degli Stati Uniti.
Un governatore esasperato Gavin Newsom, che ieri era stato a Monterey Park dove si era scagliato contro l'inerzia federale per le armi, l'ha definita un'altra "tragedia".
“All'incontro in ospedale con le vittime di una sparatoria di massa quando vengo portato via per essere informato su un'altra sparatoria. Questa volta a Half Moon Bay. Tragedia su tragedia", ha twittato.
La sparatoria di massa di sabato sera è stata la peggiore negli Stati Uniti da quando un adolescente armato a Uvalde, in Texas, ha ucciso 21 persone in una scuola elementare lo scorso maggio. Tutti tranne due erano bambini.
Ieri è cominciata a emergere una foto del colpevole a Monterey Park, un uomo che, secondo la sua licenza di matrimonio, era immigrato dalla Cina e che in passato era stato un habitué dello Star Ballroom Dance Studio.
L'ex moglie di Tran ha detto alla CNN che la coppia si era incontrata lì due decenni fa quando si era offerto di darle lezioni informali. La donna, che non ha voluto essere nominata, ha dichiarato di essersi sposata poco tempo dopo, ma la relazione non è durata, con il divorzio finalizzato nel 2006.
Ha detto che Tran, che a volte lavorava come camionista, non era violento ma poteva essere impaziente.
Un uomo che ha detto di aver conosciuto Tran in precedenza ha detto che si sarebbe lamentato degli insegnanti di danza, che, ha affermato, avrebbero detto "cose ​​​​cattive su di lui", ha riferito la CNN. Era "ostile a molte persone lì", ha detto l'uomo all'emittente.
Gli investigatori che hanno perquisito una casa mobile dove Tran viveva a Hemet, 140 chilometri a est di Los Angeles, hanno recuperato un fucile, dispositivi elettronici e munizioni, ha detto Luna.
La polizia della città ha detto all'inizio di questo mese che Tran aveva fatto "accuse di frode, furto e avvelenamento che coinvolgevano la sua famiglia nell'area di Los Angeles da 10 a 20 anni fa".
In mezzo al dolore, una storia di eroismo ha dato speranza quando il 26enne Brandon Tsay ha rivelato come ha lottato con Tran mentre l'anziano arrivava in un altro studio di danza, in quello che la polizia credeva fosse un secondo attacco pianificato.
"Mi stava colpendo in faccia, colpendomi nella parte posteriore della testa, stavo cercando di usare i gomiti per togliergli la pistola", ha detto Tsay alla ABC.
“Alla fine, a un certo punto sono stato in grado di togliergli la pistola, spingerlo da parte, creare una certa distanza, puntare la pistola contro di lui, intimidirlo, gridando: 'Vai fuori di qui. Sparerò. Scappa. Andare.'"
© AFP 2023
Segnalazione aggiuntiva da parte dell'Associazione della stampa


RSS - Mastodon