Parliamo di...

Quali film e attori irlandesi potrebbero essere candidati agli Oscar di quest'anno?

#24Gennaio  #Oscars 

Contenuto originale di TheJournal.ie
THE BUZZ STA crescendo da alcuni mesi, ma martedì prossimo (24 gennaio) sapremo chi sono i nominati per gli Oscar di quest'anno.
I premi del 2023 sono particolarmente interessanti per il pubblico irlandese perché quest'anno abbiamo un bel po' dei nostri attori e registi nel mix per le nomination.
Ecco una guida a cosa fare attenzione martedì.
Banshee di Inisherin
L'ultimo film di Martin McDonagh è stato elogiato dalla critica sia in patria che all'estero, e il grande sostegno negli Stati Uniti sembra probabilmente tradursi in nomination garantite (e sicuramente vittorie) in alcune categorie.
Lo stesso McDonagh sembra probabile che otterrà una nomination come miglior regista e il film sarà nominato per il miglior film. Quelle saranno categorie interessanti, poiché anche nella categoria Miglior regista ci saranno probabilmente pesi massimi come Steven Spielberg (anche se The Fabelmans non è esattamente il suo film più popolare, MA ha vinto Miglior film drammatico e Miglior regista - Film al Golden Globi); i relativamente nuovi arrivati ​​Daniel Kwan e Daniel Scheinert (Everything Everywhere All At Once); il candidato all'Oscar Todd Field (Tár); e Joseph Kosinski (Top Gun: Maverick). In lizza per una nomination ci saranno anche la nuova arrivata Charlotte Wells (Aftersun) e Baz Luhrmann (Elvis).
Per quanto riguarda il miglior film, questa categoria ha 10 candidati e molto probabilmente Banshees combatterà contro artisti del calibro di Tár, The Fablemans ed Elvis per cominciare. Ma c'è molto amore là fuori per Banshees, e il suo successo finora ai Golden Globes e la forte presenza nelle nomination agli Screen Actors Guild Awards sono di buon auspicio.
C'è anche MOLTO amore per Colin Farrell, che ha recentemente vinto un Golden Globe per il suo ruolo nel film e ha incantato tutti con il suo discorso. È quasi garantito che otterrà una nomination come miglior attore e molti credono che vincerà. Questa sarebbe la sua prima nomination all'Oscar, e sicuramente la nazione non ne sarebbe felice?
Il suo co-protagonista Brendan Gleeson avrebbe maggiori probabilità di scegliere un miglior attore non protagonista, anche se questo è meno garantito, a seconda dell'esperto di Oscar in cui credi. L'Accademia (che è composta da quasi 10.000 elettori all'interno dell'industria cinematografica) potrebbe decidere di prendere un jolly e nominare entrambi gli uomini come miglior attore, anche se è improbabile.
Si spera che Barry Keoghan ottenga una nomination come miglior attore non protagonista o (avviso jolly) condivida lo spazio con Gleeson. Potrebbe essere che Banshees of Inisherin sia stato un tale successo con i membri dell'Academy da nominare tutto il cast, dando al film una buona dose di potenziali premi.
In effetti, Kerry Condon è praticamente sicuro di ottenere anche una nomination come miglior attrice non protagonista.
E poi ci sono le altre categorie in cui il film è stato proposto per le nomination, tra cui la migliore sceneggiatura originale, la migliore fotografia, i migliori costumi (quella maglieria!), la migliore colonna sonora originale e il miglior montaggio.
Annuncio pubblicitario
Il film di Colm Bairéad (prodotto da sua moglie Cleona Ní Chrualaí) è stato selezionato per la categoria, e anche se è stato proiettato per la prima volta lo scorso febbraio, l'amore per esso è cresciuto ed è cresciuto, tanto che è apparso in una serie di importanti pubblicazioni cinematografiche statunitensi.
È anche ripulito al botteghino irlandese ed è stato uno dei più grandi successi cinematografici del 2023. Quindi una nomination all'Oscar sarebbe la ciliegina sulla torta. (Ecco la nostra intervista con Colm Bairéad dell'anno scorso)
Dopo sole
Sebbene questo sia un film britannico (diretto da Charlotte Wells), è interpretato dal nostro Paul Mescal, che ha qualche possibilità di ottenere una nomination come miglior attore. Mescal (pronunciato Mes-CAL come la bevanda, negli Stati Uniti) è una star che è davvero in ascesa negli Stati Uniti, e con buone ragioni: è estremamente talentuoso.
Questo film è un rubacuori totale e se viene nominato, se lo meriterebbe davvero. Se questo film più piccolo sia stato visto da un numero sufficiente di membri dell'Academy da portare a una nomination è la grande domanda. Il fatto che faccia parte della scuderia alla moda A24 potrebbe aiutare, così come il posto di Mescal nel pantheon dei nuovi attori famosi. Inoltre, i membri dell'Academy che votano per le nomination agli attori sono tutti attori stessi e sicuramente vogliono premiare i migliori nel loro mestiere.
La meraviglia
Questo film Netflix è basato su un romanzo della scrittrice irlandese Emma Donoghue (che vive in Canada), quindi se fosse nominato per la migliore sceneggiatura adattata sarebbe sicuramente uno che prenderemmo per noi stessi. (È anche coprodotto dalle irlandesi Element Pictures e Screen Ireland, oltre che dalla londinese House Productions).
L'attrice britannica Florence Pugh ha una piccola possibilità di una nomination come migliore attrice, ma la competizione in quel campo è molto affollata, quindi è una possibilità molto piccola. La sua competizione includerebbe Cate Blanchett per Tár e Michelle Yeoh per Everything Everywhere All At Once. Yeoh sembra essere il certificato morto per aver vinto questa categoria, in questa fase.
Donne che parlano
C'è un cast davvero forte in questo film diretto da Sarah Polley e la co-protagonista di Buckley, Rooney Mara, è nel mix per una nomination come migliore attrice. Altri co-protagonisti tra cui Claire Foy e Frances McDormand sarebbero in competizione con Buckley per ottenere una nomination. Buona competizione da avere, in tutta onestà. Buckley è stata nominata l'anno scorso per The Lost Daughter, quindi sappiamo che l'Accademia ha già un grá per lei.
Il drago di mio padre
La regista di questo film d'animazione è Nora Twomey, che è stata precedentemente nominata agli Oscar per The Book of Kells nel 2010. È una scelta solida per una nomination, una regista di talento che quest'anno è dietro una produzione Netflix.
Quindi potrebbe ottenere una nomination per il miglior film d'animazione per il suo ultimo lavoro.
Un addio irlandese
La connessione irlandese qui non è solo il titolo: uno dei registi di questo cortometraggio è Ross White, un attore di Belfast. Il suo co-regista è Tom Berkely. Questo ha già fatto la lista dei cortometraggi dal vivo e alcuni critici ritengono che questo film sia un set per una nomination nella categoria.
Quindi il gioco è fatto - e non dimentichiamo che, come per tutte le nomination ai premi, ci saranno sicuramente delle sorprese quel giorno.


RSS - Mastodon