Parliamo di...

Boss in incognito diretta 23 gennaio: Max Giusti nell’azienda di Angelo Pinto

#23Gennaio  #gennaio 

Contenuto originale di Latest imported feed items on Marida Caterini - TV Intrattenimento Informazione Talk Show
Condividi su
Lunedì 23 gennaio è andata in onda su Rai 2 la terza puntata della nuova edizione di Boss in Incognito, il docu-reality con Max Giusti.
In questo appuntamento l’azienda protagonista è la Pinto srl, che si occupa della produzione di sistemi oscuranti, tapparelle, box doccia e porte a soffietto.
Ha tre sedi in Italia, Fidenza, uno a Mediglia, in provincia di Milano, il terzo a Polla, in provincia di Salerno.
Max Giusti incontra il titolare, Angelo Pinto.
Boss in incognito diretta 23 gennaio, Pinto srl
Nella diretta del 23 gennaio di Boss in Incognito Max Giusti incontra Angelo Pinto, titolare della Pinto srl. Partita da un garage oggi ha tre stabilimenti sparsi per l’Italia e oltre 200 dipendenti.
L’azienda produce tapparelle, box doccia e porte a soffietto. Angelo Pinto è sposato con Preziosa e ha due bambini, Giuseppe e Rosanna. Gestisce l’azienda assieme al fratello Nicola.
Angelo Pinto si trasforma in Salvatore che viene da Cava de’ Tirreni. Ha lavorato come fruttivendolo e cameriere ma ha perso il lavoro a causa del Covid.
Per giustificare l’ingresso delle camere, i dipendenti sanno che gli operatori sono lì per realizzare un documentario sulle aziende.
Boss in incognito, Selene e Cristhian
Salvatore entra in azienda e incontra Selene, che mostra come vanno applicati i tappi alle estremità delle tapparelle e come va utilizzata la spillatrice per fissarli al meglio. La ragazza si mostra disponibile anche se compie qualche piccolo errore.
Selene lavora alla Pinto da due anni e mezzo. Si è diplomata all’alberghiero e le sarebbe piaciuto lavorare con i bambini. Il suo attuale lavoro le piace e cerca di fare del suo meglio. Era molto legata alla nonna che è venuta a mancare due anni fa. La sua morte le ha provocato un dolore così grande da iniziare ad avere disturbi alimentari. Il suo sogno nel cassetto è comprare una moto. Nel tempo libero pratica kickboxing.
Salvatore conosce poi Cristhian che insegna le fasi della creazione delle stecche che andranno a formare la tapparella. Il dipendente si mostra sempre sorridente, disponibile, solare.
Nel tempo libero gli piace vedere le partite di calcio ed è tifoso dell’Inter. Viene dall’Ecuador dove lavorava come macellaio. Dopo aver perso il lavoro 5 anni fa si è trasferito in Italia. Due anni dopo è stato raggiunto dalla moglie e la figlia di 10 anni.
Uno dei suoi desideri è di comprare una bicicletta alla bambina. Ad agosto ha perso suo fratello, che era rimasto in Ecuador. Sta cercando di mettere qualche soldino da parte per tornare qualche giorno nel suo Paese.
Max Giusti incontra Giuseppe
Entra in azione Max Giusti che anche questa settimana si trasforma in José. Insieme a Giuseppe cerca di imparare come si costruiscono le porte a soffietto. Dopo aver tagliato delle lastre in pvc e realizzato dei buchi, deve riuscire a riempierli con delle piccole finestre. Si passa poi all’imballaggio.
Giuseppe si dimostra molto attento e dedito al proprio lavoro. Lavora in questa azienda da 15 anni.
Ha perso la madre quando aveva 7 anni e il padre quando Giuseppe era molto giovane. Il fatto di aver perso troppo presto i genitori ha creato in lui dei vuoti che non riusciranno mai al colmarsi. E’ molto legato alla sorella Paola che è la primogenita e che vive in Germania. Giuseppe è sposato ed ha un figlio.
Salvatore conosce Carmen e Tayna
Angelo Pinto, ovvero Salvatore, conosce ora Carmen che si occupa del reparto campionatura. I campioni d’esempio vengono donati ai clienti per dare loro la possibilità di scegliere i colori e i materiali delle tapparelle. I talloncini devono essere perfetti. Devono essere puliti, senza graffi, non devono presentare difetti.
Sia per i colori che per i materiali, bisogna seguire degli schemi ben precisi. Carmen lavora qui da quasi due anni e il suo contratto sta per cadere. Dopo aver frequentato l’alberghiero ha lavorato prima come cameriera. E’ sposata, ha due bambine e ha perso la madre a causa di un tumore.
Carmen al termine dell’incontro confessa di aver subito riconosciuto Angelo Pinto.
La prossima dipendente è Tayna che spiega come avvengono le fasi di realizzazione dei box doccia. Lavora in azienda da soli 3 mesi e causa della sua inesperienza compie alcuni errori. La ragazza viene dal Brasile ma vive in Italia da 4 anni.
Aveva lavorato nella Pinto per qualche mese anche prima del Covid ma aveva deciso di dimettersi per motivi personali. Spera il prossimo anno di poter tornare in Brasile con dei regali per i suoi familiari, dalla madre, ai fratelli. Ha perso il padre quando era ancora piccola.
Angelo Pinto incontra i dipendenti
Angelo Pinto incontra Cristhian che ha compiuto qualche errore ma allo stesso tempo ha dimostrato di essere molto legato al proprio lavoro. Riceve in dono un contributo in denaro e dei biglietti per andare in Ecuador con la moglie e la figlia. Arriva anche la bicicletta per la bambina.
Si è invece sentito preso un po’ in giro da Carmen che lo aveva subito riconosciuto. Oltre ciò riconosce che è una buona lavoratrice. La ragazza riceve infatti il contratto a tempo indeterminato. Le regala anche un viaggio in camper, che era un suo desiderio.
Solo complimenti per Giuseppe, che è stato un “ottimo biglietto da visita” per l’azienda per la sua passione per il lavoro. Oltre ad una somma di denaro, riceve i biglietti per andare in Germania dalla sorella e una lettera d’amore da parte della moglie. Per Giuseppe anche un vacanza in Sicilia, dove potrà visitare l’Etna, il suo sogno.
A Tanya cerca di far comprendere gli errori che ha commesso ma si è mostrata molto incoraggiante con Salvatore. Oltre a conquistare il contratto a tempo indeterminato riceve i biglietti per andare in Brasile, una valigia sulla quale è raffigurata la bandiera del suo Paese e una gift card da 2.000 euro per fare dei regali alla propria famiglia.
Dopo qualche rimprovero anche a Selene viene riconosciuta la sua dedizione al lavoro. Conquista infatti il contratto a tempo indeterminato ma anche scarponi, occhiali e caschetto per andare a sciare. Angelo Pinto le regala infatti una settimana bianca per due persone. Selene andrà con sua sorella. Si aggiunge anche del denaro che Selene utilizzerà prendere la patente per guidare la moto.


RSS - Mastodon