Parliamo di...

Un iceberg grande quasi quanto la Greater London si stacca dalla piattaforma di ghiaccio antartica

#23Gennaio  #Iceberg 

Contenuto originale di TheJournal.ie
Un ENORME ICEBERG grande quasi quanto la Grande Londra si è staccato dalla piattaforma di ghiaccio antartico vicino a una stazione di ricerca, la seconda divisione del genere in due anni, hanno annunciato oggi i ricercatori.
Il British Antarctic Survey (BAS) ha affermato che la formazione del nuovo iceberg - in un processo naturale chiamato "parto" - non è dovuta al cambiamento climatico, che sta accelerando la perdita di ghiaccio marino nell'Artico e in parti dell'Antartide.
L'iceberg, che misura 1.550 chilometri quadrati, si è staccato dalla piattaforma di ghiaccio Brunt spessa 150 metri un decennio dopo che gli scienziati hanno individuato per la prima volta enormi crepe nella piattaforma.
Una simile spettacolare separazione, che ha coinvolto un iceberg di 1.270 chilometri quadrati, si è verificata circa un anno fa.
"Questo evento di parto era previsto e fa parte del comportamento naturale della piattaforma di ghiaccio di Brunt", ha affermato il glaciologo BAS Dominic Hodgson.
"Non è collegato al cambiamento climatico".
Annuncio pubblicitario
La stazione di ricerca Halley VI della Gran Bretagna monitora quotidianamente lo stato della vasta piattaforma di ghiaccio galleggiante, ma non è influenzata dall'ultima rottura.
La base di ricerca mobile è stata trasferita nell'entroterra per motivi di sicurezza nel 2016-2017 poiché le crepe nel ghiaccio minacciavano di interromperla.
Da allora, il personale è stato schierato lì solo durante l'estate antartica tra novembre e marzo, con 21 ricercatori attualmente sul posto.
Mantengono gli alimentatori e le strutture che mantengono gli esperimenti scientifici in funzione da remoto durante l'inverno, quando è buio per 24 ore e la temperatura scende sotto i meno 50 gradi Celsius.
"I nostri team scientifici e operativi continuano a monitorare la piattaforma di ghiaccio in tempo reale per garantire che sia sicura e per mantenere la consegna della scienza che intraprendiamo ad Halley", ha aggiunto Hodgson.
Dovrebbero essere raccolti dagli aerei intorno al 6 febbraio, secondo il BAS, leader mondiale nella ricerca ambientale nella regione.
- © AFP 2023


RSS - Mastodon