Parliamo di...

Gioco erotico finisce al pronto soccorso: in sala operatoria ci sono i pompieri

#23Gennaio  #CronacadallItaliaedalmondo 

Contenuto originale di Teleclubitalia notizie da Napoli e dall'Italia
Un gioco erotico in stanza da letto è finito male a Portogruaro, in provincia di Venezia. Un anello fallico è rimasto attaccato ai genitali di un uomo al punto da richiedere l’intervento dei Vigili del Fuoco per rimuoverlo. È quanto raccontato da “Il Gazzettino”.
Gioco erotico finisce in ospedale: anche i pompieri non sala operatoria
La vicenda risale al tardo pomeriggio di mercoledì, quando al pronto soccorso arriva una coppia di amici. Uno dei due lamenta fortissimi dolori al basso ventre. Sono fitte così lancinanti che perde ogni vergogna, si denuda e spiega ai medici cosa sia successo. L’anello fallico indossato per aumentare l’erezione è rimasto incastrato intorno al glande. Qualcosa, durante il rapporto, è andato storto. Il gadget erotico ha finito così per bloccare il flusso sanguigno.
Per rimuoverlo, oltre all’intervento chirurgico, si è reso necessario l’intervento dei pompieri. L’anello, infatti, aveva un diametro di cinque centimetri ed era così doppio che non era sufficiente un semplice attrezzo chirurgico per inciderlo. I Vigili del Fuoco hanno dovuto ricorrere a una sega per spezzarlo in due e liberare così il malcapitato dallo spiacevole strumento di piacere.


RSS - Mastodon