Parliamo di...

KTC G42P5, monitor OLED 42 pollici fantastico non solo per il gaming

#22Gennaio  #fantastico  #monitor 

Contenuto originale di GiardiniBlog
I monitor OLED stanno finalmente sbarcando prepotentemente come le migliori soluzioni da gioco, al posto delle classiche TV che montato sempre un pannello dotato della stessa tecnologia OLED. Ne abbiamo la prova vivente con la recensione del KTC G42P5, un impressionante monitor da gaming 4K con pannello OLED da 42 pollici HDR10 firmato LG di ultima generazione, perfetto per i giocatori più esigenti grazie ai suoi 138 Hz e un tempo di risposta (GtG) di soli 0,1 ms, compatibile con FreeSync Premium e G-Sync.
Pubblicità
Questo monitor, ha tutti i punti di forza di un pannello OLED, ovvero neri perfetti, colori brillanti ultrarealistici e accurati grazie una profondità di colore a 10 bit, con tecnologia antisfarfallio, e di riduzione della luce blu, unita a un trattamento antiriflesso che lo rende ideale in qualsiasi ambito, non solo in quello da gaming, dove ogni riflesso può essere una distrazione.
Un’estrema cura del design, con cornici sottilissime, una serie di led RGB e una connettività completa per qualsiasi situazione di utilizzo (con porta HDMI 2.1, Displayport 1.4, 1 USB Type-C, Hub USB 3.0 Type-A, Jack per cuffie) unita a una base che offre regolazioni dell’inclinazione, completano un monitor che ha ben pochi rivali, monitor che viste le sue caratteristiche, ha comunque un prezzo importante non alla portata di tutte le tasche, ma completamente giustificato dalle sue prestazioni. Senza perdere altro tempo vi lascio alla recensione completa KTC G42P5.
Caratteristiche Tecniche
Ecco una scheda completa con tutte le caratteristiche tecniche del monitor KTC G42P5.
Pannello 42 pollici (41,54″ – 105 cm) 16:9
Picco HDR – 600 nit (3% APL)
HDR10 Contrasto 135.000:1 Colore 1073,7 milioni di colori (10 bit)
1 DisplayPort 1.4
1 USB di tipo C 90 W PD
1 Jack per cuffie da 3,5 mm
1 USB 3.0 Type-A x2 USB-B Supporto inclinazione da -5º a 20º
Attacco VESA 100×100 mm Altre Caratteristiche Altoparlanti 2 x 8W
Rapporto di calibrazione
Tecnologia senza sfarfallio
Luce blu bassa
Supporto interruttore KVM
Telecomando
Design senza cornice su 4 lati
Joystick di navigazione OSD a 5 direzioni
Compressione del flusso di visualizzazione (DSC)
Contatore FPS
Timer del tempo di gioco
Modalità HDR
Immagine per immagine
Immagine nell'immagine
LuciRGB
Menù Monitor Multilingua (con italiano) Inclinazione In avanti: 5 °
Indietro: 15 ° Dimensioni Con base: 932 x 615,7 x 490,2 mm
Senza base: 932 x 534,6 x 45,1 mm
Confezione: 1090 x 675 x 165 mm Certificazione RoHS
CE
CCC Peso Senza base 14 Kg
Chi è KTC
KTC acronimo di Key to Combat, è un esperto produttore cinese la cui azienda è stata fondata nel 1995 a Shenzhen in Cina, che fornisce a livello globale monitor avanzati di diverse tipologie e ambiti d’uso profondamente personalizzati per i clienti. I suoi marchi cooperativi includono Samsung, LG e Xiaomi. La tecnologia KTC detiene più di 800 brevetti.
Molti prodotti di KTC Technology hanno vinto premi come il Red Dot Design Award tedesco, l’iF Design Award, il Contemporary Good Design Award, il primo premio del New Generation Information Technology Conceptual Design Group del Governor Cup Industrial Design Competition e il Huaxian Award-Outstanding Intelligent Business Premio per il servizio di tecnologia di visualizzazione.
In Europa, Stati Uniti e Regno Unito sono poco conosciuti in quanto i loro prodotti non sono stati promossi o venduti in queste regioni. KTC ha aspirazioni e piani per espandere il proprio mercato al di fuori della Cina e dal 2021 è specializzata nella produzione di monitor da gioco di fascia alta.
Unboxing e Assemblaggio
Il monitor arriva confezionato in 2 scatoli perfettamente imballati, coperti a loro volta da altre protezioni sempre in cartone, a scongiurare qualsiasi pericolo in cui possa incorrere anche il corriere meno delicato. Il peso totale dei due scatoli arriva quasi a toccare 20 kg.
Aprendo le due confezioni troviamo nella scatola più piccola la base con led RGB, mentre in quella più grande troviamo il monitor KTC G42p5, con i vari accessori e manuali.
Il monitor è contenuto a sua volta in un sacchetto antistatico, mentre in una piccola confezione di cartone troviamo:
Manuale utente e fogli inerenti la calibrazione effettuata
Cacciavite
Telecomando
Cavo di alimentazione
Cavo HDMI 2.1
Cavo USB di tipo C
1 di 5
Inoltre, troviamo come materiale cartaceo, oltre al manuale utente precedentemente citato e le istruzioni per il montaggio, anche un rapporto di calibrazione che certifica il buon lavoro di questo monitor nella sua configurazione di fabbrica.
Un interessante dettaglio che permette di risparmiare qualcosina sull’acquisto del KTC G42P5 è che la sua base viene venduta separatamente come opzione a un prezzo di circa 100 euro, cifra che possiamo risparmiare se vogliamo installare il nostro monitor OLED al muro.
Assemblaggio
L’assemblaggio è molto semplice. Sarà sufficiente inserire all’interno del supporto centrale le due staffe laterali e bloccarle tramite le 4 viti da inserire nella parte inferiore della base.
1 di 4
Una volta assemblata la base, smontando il coperchio posteriore del monitor svitando 4 viti tramite il cacciavite in dotazione, si potrà per accedere all’attacco VESA 100×100 e utilizzando le stesse viti, bloccare la base sul monitor.
1 di 3
Disegno K42G5
In un’epoca in cui i social hanno un forte impatto mediatico, anche l’occhio vuole la sua parte. Spesso si vedono configurazioni da gaming che lasciano a bocca aperta per la cura dei dettagli e la loro particolarità. KTC G42P5 non è da meno, infatti unisce in unico prodotto non solo prestazioni al vertice di questa categoria di prodotto, ma si denota anche l’estrema cura riservata al design del suo prodotto.
Iniziamo dalle sue dimensioni, che sono di 932 x 615,7 x 490,2 mm con la base attaccata, senza invece si riducono a 932 x 534,6 x 45,1 mm, base molto contenuta per una diagonale da 42 pollici. Questo monitor risulta estremamente compatto inoltre grazie alle sue cornici di solo 2,8 mm su tutti e 4 i lati. Il peso totale invece si attesta sui 18 Kg, sicuramente non leggerissimo, ma comunque proporzionato alla dimensione e poco influente visto che una volta posizionato non dovrà essere spostato continuamente.
Questo monitor viene commercializzato con la base venduta separatamente, caratteristica che permette, di risparmiare ben 100 euro, se non si vuole utilizzarla e si preferisce usare un braccio mobile da attaccare al muro. Il prezzo della base è più che giustificato vista l’estrema cura con cui è stato realizzato, oltre alle sue caratteristiche estetiche.
Ruotando il monitor possiamo vedere una copertura metallica chiara tendente al bianco che contrasta benissimo con la cornice laterale nera del monitor, dove troviamo tutta la connettività sul lato destro, fatta eccezione per il connettore di alimentazione nel margine inferiore sinistro. La cornice in metallo nera è in gran parte responsabile del suo grande peso, ma è necessaria per proteggere in modo adeguato il pregiato pannello OLED.
Al centro, nella parte posteriore del monitor, troviamo una cover in plastica nera che copre il supporto VESA 100 con cui è compatibile, per l’attacco tramite la base con led RGB o tramite un braccio mobile.
1 di 5
Se scegliamo di acquistare il monitor insieme alla sua base, daremo un tocco decisamente gaming alla design di questo prodotto, grazie ai led RGB in essa integrati, ben calibrati, con una luminosità ne eccessiva e ne troppo leggera, che vedremo riflessa maggiormente sul tavolo e in minor parte sul muro. Tramite il menù OSD del monitor è possibile impostare i led RGB su un colore specifico o sull’effetto “respirazione” che varia gradualmente da una tonalità a un’altra.
Per fare un paragone sulle dimensioni, abbiamo affiancato il KTC G42P5 a un monitor da 24 pollici HP.
Entrando ora sulle caratteristiche tecniche del pannello, dobbiamo sottolineare che il KTC G42P5 è dotato dell’ottimo pannello OLED Ex firmato LG, nello specifico il 42C2 lanciato molto recentemente sul mercato sui televisori del brand stesso.
Questo modello da 42 pollici in formato 16:9, ha una risoluzione 4K (Ultra HD) di 3.840 x 2.160 pixel che si traduce in una densità di 106 PPI. Su di esso è presente una copertura in vetro 2H con trattamento antiriflesso con microparticelle, trattamento pregevole che rende questo pannello perfetto per qualsiasi utilizzo, quindi non solo per il gaming, dove ogni riflesso può portare a una distrazione durante le sessioni di gioco.
Una delle caratteristiche peculiari di questo monitor la troviamo nella frequenza di aggiornamento di ben 138 Hz insieme a un tempo di risposta di soli 0,1 ms (GtG), qualcosa che insieme alla compatibilità con G-Sync e FreeSync Premium, lo rendono ideale per i giochi.
Offre inoltre una luminosità massima di 450 nit nei contenuti SDR, o 150 nit al 100% APL, oltre a picchi di 600 nit nei contenuti HDR (3% APL). Per APL (che è l’acronimo di Average Picture Level) si indica il rapporto tra basse luci ed alte luci all’interno della stessa immagine. Questo monitor è compatibile con i contenuti HDR10.
Inoltre, specifica un contrasto tipico di 135.000:1 e una tavolozza di colori di 1073,7 milioni di colori (ovvero 10 bit) che gli consentono di coprire gli spazi SRGB al 133%, DCI-P3 al 99% e Adobe RGB per 99% con un valore Delta E inferiore a 2. Viste queste caratteristiche sinceramente non si può chiedere di più.
K42G5 Connettività e Audio
1 di 2
Un aspetto importante del KTC G42P5 è la sua connettività, dove troviamo vari ingressi video tra cui 2 porte HDMI 2.1 e una porta DisplayPort 1.4. Accanto ad essi troviamo inoltre una porta USB Type-C che consente la ricarica inversa fino a 90W, una porta USB-B 3.0 con cui gestire come hub le due porte USB 3.0 poste a fianco, e in fine un’uscita audio analogica per le cuffie tramite un Jack. Tutto il pannello è coperto a sua volta da un placca metallica con attacco magnetico estremamente comoda da mettere e togliere.
Questo monitor integra peccano un po’ dal lato audio, integrando una coppia di altoparlanti da 8 Watt con un buon audio anche se non di estrema potenza, questo è forse l’unico aspetto non a livello del resto delle sue caratteristiche.
Test KTC G42P5 e Prestazioni di gioco
Ecco il punto più importante di questa recensione, in cui abbiamo testato il KTC G42P5 giocando, oltre che in un utilizzo comune e di intrattenimento. Una volta provato questo monitor vi assicuro che non si vuole più tornare indietro, soprattutto in giochi in cui il frame rate elevato è fondamentale, come gli sparatutto.
Il suo utilizzo è una gioia per gli occhi, soprattutto nei giochi compatibili con HDR, dove possiamo ottenere quel tocco in più di qualità dell’immagine, unito ai suoi 138 Hz con l’impostazione dedicata tramite menù del monitor, o i classici 120 Hz. Inoltre con una densità di pixel di 106 PPI, questi non sono affatto visibili a un metro di distanza, restituendo un’eccellente definizione dell’immagine.
Riguardo la gestione dei colori, il KTC G42P5 coprendo completamente lo spettro sRGB e grazie all’ottima copertura AdobeRGB e DCI-P3 al 99%, permette l’utilizzo di questo monitor da gaming anche per l’utilizzo nella grafica professionale. In merito ai livelli di luminosità, sono più che buoni per l’utilizzo in qualsiasi ambito.
Per concludere, visionando filmati sulle principali piattaforme di streaming video, film e serie TV, emergono tutti i punti di forza che solo gli OLED possono restituire ricreando neri assoluti, con un contrasto molto più elevato rispetto ad altri tipi di pannelli, cosa che è evidente e che fa capire che una luminosità ancora maggiore non serve e può addirittura peggiore la visione di questo splendido monitor che vista la tecnologia del suo pannello è assolutamente privo di fastidiosi effetti come ghosting (effetto fantasma che replica una parte dell’immagine spostata di posizione e sovrapposta), bleeding (effetto fastidioso dove si vedono aree di luce in angoli del display quando si visualizzano immagini di scarsa luminosità) o clouding (quando la retroilluminazione non è omogenea e si vedono come una sorta di nuvole luminose).
Conclusione
In conclusione, dopo aver testato approfonditamente il KTC G42P5, posso affermare che ci troviamo difronte a un monitor da gioco eccezionale, che nonostante l’approccio totalmente gaming, è ottimo anche per una svariate serie di utilizzi anche professionali. Il suo pannello OLED Ex di ultima generazione firmato LG, gli conferisce una qualità dell’immagine sensazionale sotto tutti gli aspetti, unita a una latenza bassissima da record, che rende il gioco una vero momento di goduria completa.
Sicuramente la diagonale di 42 pollici, non lo rende adatto a tutti soprattutto nell’utilizzo di tutti i giorni, per cui è necessario farci l’abitudine e posizionarsi a una maggiore distanza dal monitor, quindi meno comodo rispetto a un classico monitor. Comunque la sua grandezza ha il vantaggio di permettervi di lavorare in multitasking, affiancando più finestre e schede tra loro, aumentando la vostra produttività.
Tornando al suo uso principale, questo monitor risulta uno dei migliori, se non il migliore che potete trovare attualmente sul mercato da affiancare a una Playstation 5 o a un PC da gaming che vi permetta di sfruttare la sua risoluzione 4K e i suoi 120 o 138 Hz.
Veniamo ora al tasto dolente, ovvero il costo. Questo monitor infatti non è alla portata di tutti, anche se vale fino all’ultimo centesimo del suo prezzo d’acquisto. Troviamo il monitor in vendita online a un prezzo scontato di 1.399 euro, completo di base RGB, prezzo su cui è possibile risparmiare 100 euro se volete acquistarlo senza la sua base e su cui è possibile risparmiare ulteriormente inserendo il codice sconto “72PLUY5T” tramite il link qui sotto del noto store Geekbuying.
Link acquisto Monitor KTC G42P5 in offerta
Vi consiglio inoltre di seguirci sul nostro Canale di Offerte Telegram, dove non mancheremo di segnalarvi, quando saranno disponibili, sconti su questo prodotto oltre a tante altre interessanti offerte.
Ecco i pro e i contro riscontrati:
Pro Monitor eccezionale in ambito gaming
Pannello OLED con fantastica qualità dell’immagine
Rinfrescante a 138 Hz
Ottima resa HDR
Latenza minima 0,1 ms
Ottima copertura del colore
Design curato, materiali e qualità costruttiva ottima
compatibile con G-Sync e FreeSync Premium
Connettività HDMI 2.1 e DisplayPort 1.4a
Tipo C con PD da 90 W
Eccellente contrasto e copertura del colore


RSS - Mastodon