Parliamo di...

Artemis missione lunare | Il cratere Labrador potrebbe servire come campo di addestramento per gli astronauti

#22Gennaio  #astronautes 

Contenuto originale di LaPresse.ca - Actualités
Una delle particolarità del cratere Mistastin è che è formato da anortosite, una pietra pallida e riflettente che si trova nelle terre lunari.
Il cratere Labrador potrebbe servire come campo di addestramento per gli astronauti
Il cratere di Mistastin, nel Labrador, potrebbe fornire informazioni vitali ai futuri astronauti della missione lunare Artemis, ritiene un esperto canadese.
Hina Alam La stampa canadese
Gli scienziati avevano stabilito a metà degli anni '70 che questo cratere meteoritico aveva priorità lunari, ma già gli astronauti dell'Apollo avevano completato un'ultima missione. Era ormai troppo tardi per approfittare del posto per allenarsi.
Il professor Gordon Osinski, del Dipartimento di Scienze della Terra dell'Università dell'Ontario occidentale, afferma che si tratta di un cratere da impatto.
Un cratere da impatto si crea quando un asteroide o un meteorite si schianta sulla Terra circa 36 milioni di anni fa. L'onda d'urto gli ha fatto perdere parte della massa e ha causato la cristallizzazione. Una delle particolarità del cratere di Mistastin, sottolinea il professor Osinski, è che è formato da anortosite, una pietra chiara riflettente che si trova nelle terre lunari.
"Ecco perché il cratere sarebbe uno dei migliori siti di addestramento per gli astronauti di Artemis", ha detto. Vorrei che ogni astronauta che camminerà sulla Luna nei prossimi anni abbia visitato il cratere da impatto nel Labrador a causa di questi attributi. »
Nel 2025, la missione Artemis III porterà gli astronauti ad esplorare per la prima volta il Polo Sud lunare.
Il cratere, che forma un lago chiamato anche Kamestastin, si trova su un tradizionale territorio di caccia della Mushuau Innu First Nation. Il membro della First Nation George Rich afferma che gli scienziati saranno i benvenuti fintanto che chiederanno il permesso di essere lì.
Una portavoce dell'Agenzia spaziale canadese afferma che non è stata ancora presa alcuna decisione sull'addestramento degli astronauti.
"Saremo felici di sostenere tali luoghi quando sarà il momento", scrive Sarah Berjaoui.
Gli astronauti dell'Apollo si stavano allenando in un cratere in Arizona, il cui diametro non superava il chilometro. Quella di Mistastin si estende per 28 chilometri. All'inizio degli anni '70, gli astronauti dell'Apollo 16 e 17 si addestrarono anche a Sudbury, in Ontario, a causa della mancanza di verde e del paesaggio lunare.
Cassandra Marion, consulente scientifica del Canada Aviation and Space Museum, afferma di aver visitato il cratere sei volte. Per lei è un paesaggio di una bellezza mozzafiato.
Il cratere si trova al confine tra la tundra e la foresta boreale. Puoi arrivarci con un aereo cargo poiché ci sono due aeroporti nella zona.
Il posto è tranquillo. Le rocce sono identiche a quelle sulla superficie lunare, confronta la signora Marion, ma Mistastin si distingue per diversi aspetti, tra cui l'abbondanza di piante di mirtilli e un lago risalente all'ultima era glaciale.
Un compito cruciale
Il professor Osinski ha visitato il cratere due volte. Secondo lui, gli astronauti possono essere addestrati lì in geologia sul campo. In particolare, potremmo insegnare loro a scegliere bene i campioni in un settore poco esplorato.
“È assolutamente cruciale, perché non saranno gli astronauti che esamineranno i campioni quando torneranno sulla Terra. Questi sono gli scienziati. Quindi è molto importante assicurarsi che gli astronauti siano in grado di raccogliere questi dati. Sarà necessario ordinare tra diverse dozzine di campioni, quali scegliere per consentire agli scienziati di rispondere alle loro domande? »
Nel settembre 2021, l'astronauta canadese Joshua Kutryk e il suo collega della NASA Matthew Dominick, che parteciperà ad Artemis, si sono addestrati nel cratere Mistastin per familiarizzare con le rocce che potevano osservare sulla Luna. Queste pietre, spesso vecchie di milioni di anni, possono essere recuperate dalle scogliere.
"Sto partecipando alle discussioni per tornare lì a settembre con un gruppo più ampio di astronauti canadesi e americani", afferma il professor Osinski.
La teoria prevalente è che la Luna sia formata da detriti causati dalla collisione tra un corpo celeste delle dimensioni del pianeta Marte e la Terra, diversi miliardi di anni fa. La superficie fusa si è raffreddata. Le pietre più leggere, note come anortosite, potrebbero essere salite sull'affioramento, dice. Sono loro che hanno dato alla Luna il suo riflesso bianco.
Per questo Mistastin è uno dei luoghi che più somigliano alla Luna. Per il professor Osinski, questa somiglianza è sorprendente. “È assolutamente uno dei luoghi geologici più straordinari in cui sia mai stato. »


RSS - Mastodon