Parliamo di...

Nella Ue, e in Italia soprattutto, è boom di banchieri “ricchi”

#20Gennaio  #Economia  #banchieri  #boom  #Disuguaglianzesociali 

Contenuto originale di Contropiano
Dell’esistenza di banchieri poveri non abbiamo memoria. Che i banchieri siano generalmente ricchi è una ovvietà, ma fa imbestialire non poco il dato – inversamente proporzionale – tra l’aumento delle disuguaglianze sociali e dell’impoverimento di ampie fasce di popolazione e il boom di banchieri “ricchi” a cui si assiste nella Ue e in Italia in modo particolare.
A riferirne è il quotidiano economico Milano Finanza che riporta i dati dell’Eba (Autorità Bancaria Europea), secondo cui in Europa ben 1957 banker hanno percepito nel 2021 uno stipendio superiore al milione di euro, un vero e proprio record da quando l’Eba ha deciso di raccogliere i dati sulle remunerazioni.
L’aumento rispetto al 2020 è stato del 40% e dovuto soprattutto a tre Paesi: nell’ordine Italia, Francia e Spagna. In particolare, in Italia il numero di banchieri milionari è cresciuto dell’88%, passando da 187 a 351. Secondo l’Eba è merito della Brexit, della fiscalità agevolata per i cervelli di ritorno e del boom dell’investment banking nel 2021.
Per i “Paperoni” delle banche lo stipendio medio si è attestato nel 2021 a 1,8 milioni di euro. In totale i 1.957 banker hanno guadagnato quasi 2 miliardi di euro. La Germania resta il Paese con il maggior numero di banchieri milionari (600), seguita da Francia e Italia.
In Italia, dunque, è stato un vero e proprio boom di arricchimento dei banchieri che nel 2021 ha portato a una crescite dell’88% dei banchieri milionari in Italia, dove ben 351 banker hanno percepito in media uno stipendio di 1,7 milioni. Di loro 111 lavoravano nel settore dell’Investment banking, 73 nel retail banking e 46 in funzioni corporate. Nel complesso, i 351 banker hanno guadagnato quasi 600 milioni nel 2021, frutto per 320 milioni di componenti fisse della remunerazione e per 275 milioni di componenti variabili (dividendi, bonus etc.)
Secondo Milano Finanza la causa è stata “l’anno d’oro vissuto da quotazioni e m&a (fusioni e acquisizioni, ndr) nel 2021, quasi 750 banchieri d’affari europei hanno oltrepassato il milione di reddito.
Per l’Autorità Bancaria Europea “L’aumento è legato al buon andamento complessivo delle banche, in particolare nell’area dell’investment banking, e del trading e commerciale, al persistente trasferimento di personale dal Regno Unito all’Unione europea e all’aumento generale degli stipendi”.
Ma il problema del nostro paese, come noto, è il Reddito di Cittadinanza e la spesa previdenziale dunque disoccupati, pensionati e lavoratori pensionandi. Di fatto stiamo “accorciando le distanze” da Germania e Francia solo sugli stipendi dei banchieri.
Come commentare questo boom di banchieri ricchi in Italia? In attesa di un auspicabile e brusco cambiamento nei rapporti sociali….che gli servano per le medicine!!!
20 Gennaio 2023 - © Riproduzione possibile DIETRO ESPLICITO CONSENSO della REDAZIONE di CONTROPIANO


RSS - Mastodon