Parliamo di...

I Leoni della Biennale Teatro 2023

#20Gennaio 


Cenni biografici
Vincitori nel 2009 del Young Theatre Prize presso il Theater Aan Zee per l’adattamento di The Homecoming di Harold Pinter, FC Bergman sono selezionati nel 2010 tra i finalisti del Dutch Theatre Festival per lo spettacolo Walking Along the Champs-Elyses with a tortoise so as to have a better look at the world, but it is difficult to drink tea on an ice floe if everyone is drunk. Nel 2011 firmano per Toneelhuis 300 el x 50 el x 30 el, portato in tournée anche all’estero, da Atene a New York, mentre è del 2012 Terminator Trilogy, un altro lavoro site specific ugualmente destinato alle platee internazionali. Di nuovo al Toneelhuis nel 2013, il collettivo si dedica alla creazione di Van der vos, un impressionante progetto di teatro musicale, realizzato in collaborazione con Liesa van der Aa, Muziektheatre Transparant e Solistenensemble Kaleidoskop, e nel 2015 realizza lo spettacolo Het land Nod (La Terra di Nod), poi presentato al Festival d’Avignon e al Zürcher Theater Spektakel. Nel 2018 FC Bergman completa JR, un progetto site specific ispirato all’eponimo romanzo cult di William Gaddis e definito “maggior evento teatrale del 2018”. Sempre nel 2018 firmano la regia di Les Pêcheurs de perles di Georges Bizet all’Opera Ballet Vlaanderen. Nel 2019 il collettivo collabora a Freud, una produzione ITA (International Theatre Amsterdam), adattamento della sceneggiatura originale di Sartre. Il lavoro più recente, The Sheep Song (2021), una performance senza parole su una creatura che non vuole più stare nel gregge perché convinta di essere destinata a una vita più gloriosa. Lo spettacolo è tuttora in tournée da Avignone ad Adelaide.
Accanto al lavoro del collettivo, i componenti di FC Bergman sono coinvolti individualmente in altre produzioni teatrali, progetti televisivi, film, installazioni e video firmati a proprio nome.


RSS - Mastodon