Parliamo di...

Warzone 2: torna il Gulag 1v1 nella Stagione 2

#20Gennaio  #Videogames  #CallofDuty  #COD  #gulag 

Contenuto originale di DrCommodore
A poche ore di distanza dall’annuncio della data ufficiale di inizio della Stagione 2 dei titoli Call of Duty Warzone 2 e Modern Warfare 2, Raven Software ha subito condiviso con il pubblico il primo grande cambiamento legato al battle royale. La community, a seguito di quello che è stato propriamente un rinvio dell’inizio della nuova stagione, si era mostrata piuttosto scontenta e delusa dall’operato degli sviluppatori.
Ma sia Raven Software che Infinity Ward hanno cercato di tranquillizzare il pubblico, promettendo grossi cambiamenti, fix importanti e l’aggiunta di alcune delle novità e feature più richieste dai giocatori. In attesa dunque dell’inizio della seconda stagione, è iniziata una fase dove gli sviluppatori si impegnano a stare molto vicini alla community e fornirgli man mano nuovi contenuti che possono aspettarsi nel prossimo grande aggiornamento.
Focalizzandoci su Warzone 2, Raven Software è intenzionata a condividere maggiori dettagli riguardo i grossi cambiamenti e le novità del battle royale, in quello che viene da loro chiamato “deep-dive studio blog“, che altro non dovrebbe essere che un post esplicativo sul loro blog ufficiale, come quello che ci fu per la stagione 1. Quest’ultimo è previsto per l’ultima settimana di Gennaio 2023 e includerà le modifiche al Gulag, alla raccolta di equipaggiamenti e alle loadout.
Un ritorno alle origini per il Gulag di Warzone 2
La scelta di modificare il classico Gulag passandolo da 1v1 a 2v2, fu giustificata dagli sviluppatori come un modo per dare maggiore importanza alla nuova chat di prossimità, spingendo i momentanei 4 prigionieri a mettere a punto una strategia per riuscire a tornare in partita. Uno dei grossi cambiamenti rispetto alla versione originale infatti, è la possibilità per tutti e 4 i giocatori di tornare in partita eliminando il Secondino, che altro non è che un bot comandato dall’AI, eliminabile attendendo la sua apparizione nell’arena.
L’obiettivo era quello di spingere i giocatori delle 2 squadre o ad organizzarsi per eliminare la squadra avversaria utilizzando la chat di prossimità, o di allearsi con la squadra avversaria ed eliminare il mini boss e riprendere la battaglia, incrociandosi come nemici successivamente. Piano non riuscito alla perfezione in quanto sono state molte le lamentele riguardo i giocatori che abbandonavano la partita e i propri compagni immediatamente, condannando una delle 2 squadre.
L’idea di dover affidarsi ad uno sconosciuto per poter rientrare, non è stata affatto supportata dai giocatori di Warzone 2, che a gran voce hanno richiesto un ritorno al formato del Gulag originale 1v1. Desiderio esaudito. Attraverso un post su Twitter, Raven Software ha dunque annunciato il cambiamento in arrivo con la Stagione 2, con maggiori dettagli che verranno rivelati in seguito. Alcuni streamer e molti giocatori hanno commentato il post mostrando entusiasmo e riponendo grandi aspettative anche sul resto dei futuri aggiornamenti.


RSS - Mastodon