Parliamo di...

Friggitrice ad aria, siamo sicuri che non è un bluff? vediamo i pro e i contro del nuovo elettrodomestico super gettonato

#19Gennaio  #News  #SaluteAlimentazione 

Contenuto originale di Direttanews.it
Le friggitrici ad aria sono state tra i regali più in auge nell’ ultimo anno, hanno avuto grande successo, per la loro fama di cucinare in modo salutare.
Tutti i consumatori di fritti hanno esultato al pensiero di avere una friggitrice che fa fritti senza friggere di conseguenza, di mangiare cibi con tutte le caratteristiche dei fritti ma senza nuocere alla salute e senza tutte quelle calorie. Ma sarà vero?
Siamo sicuri che cucinare sempre con la friggitrice ad aria, viste le sue decantate caratteristiche, fa bene alla salute? o meglio, siamo sicuri di poter mangiare in tutta sicurezza, tutti i giorni pietanze fritte con la friggitrice ad aria senza subirne le conseguenze? Analizziamo bene come stanno le cose.
Quanto è sana la frittura ad aria?
Ci hanno promesso con questo nuovo elettrodomestico, una riproduzione fedele del fritto, quindi, stesso sapore con una riduzione dei grassi di circa l’ 80%…ci dobbiamo credere? La friggitrice ad aria, funziona con l’ aria che circola all’ interno dell’ elettrodomestico riscaldata fino a 200° C e fatta circolare velocemente per mezzo di una ventola per garantire una cottura uniforme delle pietanze, simulando le dinamiche dell’ olio, durante una frittura tradizionale.
Avendo la capacità di ridurre i grassi, potrebbe essere un sistema ideale per tutti gli amanti delle fritture che non possono permettersele a causa di problemi di linea o di salute.
Sono state fatte delle interviste ai medici in merito a questo sistema di cottura, ne parleremo nell’ articolo per fare chiarezza. Prendiamo il nome per esempio, è illusorio perché in realtà, è un “Fornetto termo ventilato“; in alcuni modelli è anche possibile vedere la ventola nel coperchio che, ad alta potenza e temperatura, fa circolare l’ aria calda che cuoce gli alimenti in breve tempo, rendendoli croccanti come più o meno fossero fritti.
Alcuni alimenti possono essere cucinati senza olio, prendiamo le patatine surgelate, essendo pre-fritte, sono già oleose quindi basterà usare l ‘accortezza di girarle più volte ed il risultato sarà una patatina croccante. In altri alimenti potrebbe essere indicato almeno un cucchino di olio per non far seccare il prodotto ma non è obbligatorio.
Una delle domande più interessanti che sono state poste è se questo tipo di cottura, dato che riduce i grassi, è salutare quanto una cottura a vapore; naturalmente la risposta è no. Assolutamente la cottura a vapore non è paragonabile in quanto, è l’ unica a preservare le vitamine e l’impatto calorico del cibo. Certamente, rispetto ad una frittura tradizionale, la frittura ad aria come abbiamo detto, riduce nella misura dell’ 80% circa, i grassi dai cibi.
Nella frittura classica, le pietanze assorbono moltissimo olio durante la cottura. Oltre ad un discorso di calorie, possiamo dire che, cuocendo ad aria, avremmo un risparmio di olio e un risparmio energetico visti i tempi di cottura più brevi.
La friggitrice ad aria ha bisogno della pulizia del cestello dai residui di cibo fra un fritto e l’ altro. In ogni caso entrambe le fritture, classica e ad aria, possono dar luogo alla formazione di molecole dannose alla nostra salute, quindi il consiglio, è quello di non abusare nel cucinare cibi fritti con nessuno dei due sistemi.
Differenze fra forno e friggitrice ad aria
I cibi cotti al forno, dopo la cottura, sono meno croccanti ma sicuramente più gustosi; le friggitrici ad aria si basano sulla tecnologia “Rapid Air”, cuociono più velocemente qualsiasi pietanza in uno spazio ridotto, sono molto croccanti all’ esterno e morbide all’ interno.
Curiosità
Le friggitrici ad aria hanno costi molti diversi, possono partire da prezzi molto bassi tipo 70 euro ed arrivare a costare più di 300 euro, questo dipende soprattutto da alcune caratteristiche tecniche come per esempio potenza (da 1.000 W in su) e capienza (da 2,5 Litri a oltre 12 Litri).


RSS - Mastodon