Parliamo di...

L'inchiesta sull'aggressione di una bambina di quattro mesi da parte di un animale domestico geloso viene a sapere dei pericoli dei cani

#19Gennaio  #ie-main 

Contenuto originale di IrishExaminer.com
Un medico legale ha evidenziato i potenziali pericoli dei cani dopo che un'inchiesta ha scoperto come una bambina di quattro mesi sia stata sbranata a morte da un geloso animale domestico di famiglia mentre dormiva.
La famiglia della piccola Mia O'Connell ha ora chiesto nuove leggi e controlli più severi sul processo di reinserimento per i cani da salvataggio e controlli più rigorosi sui precedenti degli animali, dopo l'inchiesta di giovedì sulla sua morte a Waterford nel 2021.
“Questo cane era un piccolo terrier. Non c'era alcuna indicazione che fosse vizioso ", ha detto giovedì la zia di Mia, Heidi O'Connell davanti al tribunale del coroner della città di Cork.
“C'erano alcune preoccupazioni, ma mai in un milione di anni avresti pensato che sarebbe successo qualcosa del genere a te o alla tua famiglia.
"Chiederei alle persone di stare molto attente in futuro, assicuratevi di sapere cosa state facendo, da dove prendete il cane, assicuratevi che sia al sicuro, assicuratevi che la vostra famiglia sia al sicuro."
Il coroner della città di Cork Philip Comyn, che possiede due cani, ha detto di apprezzare appieno il meraviglioso senso di compagnia che danno, ma ha detto che spera che si possano trarre lezioni da questa tragedia e ha esortato le persone a ricercare il comportamento dei cani.
“Alla fine della giornata, i cani sono ancora animali e possono ancora essere imprevedibili. Ciò è particolarmente vero quando la posizione di un cane nella casa di famiglia viene spostata dall'arrivo di un nuovo arrivato, in questo caso la piccola Mia.
In tali circostanze è necessaria un'estrema vigilanza e in particolare poiché abbiamo sentito dove il cane ha indicato di essere molto infelice e in effetti si era arrabbiato con Mia quando Mia è arrivata a casa per la prima volta dall'ospedale.
L'inchiesta ha scoperto come la piccola Mia, sua madre, Ella Woods, e suo padre, Rhys O'Connell, che all'epoca era in prigione, vivevano con la madre di Rhys, Noirin O'Connell e suo marito, Barry Dillon, in un casa a schiera a St Mochuas Terrace a Clashmore.
Il signor Dillon aveva ospitato un piccolo cross terrier bassotto, di nome Red, pochi mesi prima della nascita di Mia a seguito di una transazione privata di reinserimento. Nella sua deposizione, Pauline Doyle, la donna che ha organizzato il reinserimento, ha affermato che l'animale era stato ospitato per il reinserimento perché non voleva cacciare.
Ha detto che non era stato valutato per il temperamento e ha detto di aver avvertito il signor Dillon di non metterlo in giro con i bambini. Ma al signor Comyn è stato detto che il cane ha aggredito Mia quando è stata portata a casa poco dopo la sua nascita.
La signora O'Connell ha affermato di avere "grandi preoccupazioni" per il cane e ha supplicato il signor Dillon di liberarsene. “Odiavo quel cane. Non era mai in casa quando ero lì. Ma era il modo di Barry o no", ha detto.
Nella sua deposizione, Ella ha affermato di amare gli animali ma anche di essere preoccupata per il cane "ansioso".
L'inchiesta ha sentito come Ella ha messo a letto sua figlia intorno alle 21:30 del 6 giugno 2021, ed era al piano di sotto a bere qualche drink con sua sorella Emily, che ha urlato dopo aver controllato i bambini al piano di sopra. Ha trovato Mia sdraiata sul pavimento con gravi ferite alla testa e il cane in piedi vicino con il sangue sul muso.
La signora O'Connell iniziò la rianimazione cardiopolmonare e urlò al signor Dillon di chiamare un'ambulanza. Hanno detto che ci sono voluti 50 minuti per arrivare. Garda Michelle Meehan ha detto che i gardaí sono stati avvisati dell'incidente subito dopo l'una di notte ed è arrivato a casa all'una e un quarto dove ha iniziato la rianimazione cardiopolmonare sul bambino prima che i paramedici arrivassero più tardi.
Sia lei che il sergente Thomas Gahan hanno detto che sia Ella che Emily sembravano intossicate e non sembravano rendersi pienamente conto della gravità di ciò che stava accadendo. Mia è stata portata d'urgenza in ambulanza sotto scorta del Garda al Cork University Hospital dove è stata dichiarata morta verso le 3 del mattino.
Il cane è stato distrutto il giorno seguente.
L'assistente patologo di stato, la dottoressa Margot Bolster, ha affermato che la causa della morte è stata una grave lesione cerebrale traumatica coerente con un attacco di animale, in questo caso un cane. Ha detto che Mia non avrebbe sofferto.
Il signor Comyn ha registrato un verdetto di disavventura e ha detto che le opportunità erano state perse per affrontare un cane che era infelice con un bambino. "Questo cane non avrebbe dovuto stare con i bambini", ha detto. Ha anche elogiato Gardaí per la loro indagine approfondita su quello che è stato un caso traumatico.
Parlando fuori, la zia di Mia, Heidi O'Connell, ha esortato le persone a pensare molto, molto attentamente prima di portare un cane nella loro casa.
“In fin dei conti, un cane è un animale. Non puoi prevedere cosa accadrà, non puoi prevedere cosa stanno pensando, semplicemente non sai cosa faranno ", ha detto.
“Sii molto, molto vigile e attento. Non ti saresti mai aspettato che succedesse, ma sfortunatamente è successo a noi”.
Ha anche reso un omaggio emotivo a Mia, descrivendola come un "angelo di un bambino".
"Sorrideva sempre dal giorno in cui è nata", ha detto.
Lei è stata una benedizione per noi. Abbiamo avuto un paio di anni difficili e lei ha appena riportato la gioia nelle nostre vite.
"Niente sarà più lo stesso senza di lei." Ha descritto il dolore per quello che è successo loro quella notte di giugno come insopportabile. Non credo che se ne andrà mai. I nostri cuori sono spezzati per sempre. Non la riavremo mai indietro. È come un incubo.


RSS - Mastodon