Parliamo di...

"Questa è la mia migliore possibilità": Lance Morris pianifica il debutto nei test in India con Mitchell Starc infortunato

#19Gennaio 

Contenuto originale di PerthNow
Lance Morris ha gli Scorchers all'apice della premiership minore BBL, ma "Wild Thing" ha un occhio fisso sull'India mentre mira a un debutto nei test il mese prossimo.
Lo speedster è stato nominato nella squadra australiana per il primo dei due tour epici di quest'anno, e ha una forte possibilità di ottenere il cenno del capo per la prima partita a Nagpur con Mitchell Starc non disponibile per la partita di apertura della serie.
Sarebbe il coronamento di pochi mesi incredibili per Morris, che è il principale wicket-taker di questa stagione nello Sheffield Shield. L'australiano occidentale ha anche acquisito una preziosa esperienza nella squadra di test per la recente vittoria in serie contro il Sudafrica.
"Farò tutto il possibile per essere il più pronto possibile", ha detto.
“Se stiamo parlando onestamente, questa è probabilmente la mia migliore possibilità di giocare laggiù. Vedremo cosa succede.
"È il mio primo tour all'estero in senso cricket, quindi sarà un'enorme esperienza di apprendimento per me."
L'Australia probabilmente andrà con due spinner e utilizzerà Cam Green come terza cucitrice, ma tutto dipende dalla forma fisica del tuttofare mentre combatte un infortunio al dito.
Se dovesse essere escluso, Morris probabilmente combatterà con Scott Boland per un posto nella squadra in condizioni che non saranno gentili con i veloci.
Il 24enne sta cercando di trovare il giusto equilibrio tra il cricket a palla rossa e il BBL in preparazione per il tour, con Morris che ha raccolto sei wicket nelle sue tre partite per gli Scorchers.
"Sta solo cercando di spremere carichi dove posso", ha detto.
“Se sto giocando, lancerò i quattro over e ne metterò alcuni in cima prima o dopo la partita. Se sono in disparte, allora sarò nelle reti assicurandomi di avere i numeri sotto la cintura.
La sua prossima sfida è venerdì sera contro una squadra di Strikers che ha un disperato bisogno di vincere in casa e farà affidamento su un paio di stelle del Test per portare a termine il lavoro contro l'attacco intimidatorio di Perth.
Se gli Scorchers riusciranno a vincere le partite rimanenti, finiranno per primi e saranno al posto per ospitare la finale del mese prossimo.
"Sono stato seduto a guardare Travis Head che si occupava dei suoi affari - e ovviamente anche Alex Carey nel Test cricket", ha detto Morris, che ha giocato a bowling con la coppia nelle reti durante la serie del Sudafrica.
“Quei ragazzi sono nomi enormi e vorremmo vedere il retro di loro piuttosto presto.
“Non credo che vogliamo togliere il piede dall'acceleratore. Vogliamo davvero chiudere in una finale casalinga perché questo rappresenta un enorme vantaggio per noi. L'abbiamo davvero reso una fortezza per le squadre in arrivo".
Morris ha iniziato l'estate come un parente sconosciuto ma è diventato un nome familiare, con la maggior parte degli australiani che si riferiscono a lui semplicemente come "Wild Thing".
È un soprannome che una volta apparteneva al velocista Shaun Tait, e Morris ha rivelato che le radici risalivano ai suoi giorni a Scarborough, quando un compagno di squadra scrisse il soprannome su una lavagna nell'ufficio forza e condizionamento.
"Probabilmente sono venuto a patti con esso", ha detto.
“All'inizio ho resistito un po', quindi si è bloccato ancora di più. Ma ora, penso che ufficialmente Shaun Tait abbia passato il testimone, quindi lo prenderemo. È in circolazione da un po' di tempo ormai, quindi per me ora è solo rumore bianco".


RSS - Mastodon