Parliamo di...

Chi l’ha visto? 18 gennaio, la scomparsa di Emanuela Orlandi

#19Gennaio  #scomparsa 

Contenuto originale di Latest imported feed items on Marida Caterini - TV Intrattenimento Informazione Talk Show
Condividi su
Mercoledì 18 gennaio, dalle ore 21:15 su Rai 3, è prevista la messa in onda di un nuovo appuntamento con Chi l’ha visto?. Il programma è condotto, come di consueto, da Federica Sciarelli. La puntata è fruibile anche in streaming su Rai Play.
Chi l’ha visto? 18 gennaio, Emanuela Orlandi
Così come accaduto già nella scorsa settimana, a Chi l’ha visto? del 18 gennaio si dà spazio alla scomparsa di Emanuela Orlandi. Figlia di un dipendente della Città del Vaticano, la giovane è scomparsa a soli 15 anni il 22 giugno del 1983.
L’ultima volta che è stata vista, Orlandi era in procinto di tornare a casa dopo una lezione di musica. Per decenni si sono susseguite svariate ipotesi, senza che nessuna trovasse mai effettivi riscontri. Nelle scorse settimane, a quarant’anni dalla sparizione, lo Stato del Vaticano ha annunciato la riapertura delle indagini.
Come testimonia Chi l’ha visto? del 18 gennaio, di recente il fratello della vittima ha lanciato un appello: “È necessario che si ascoltino una serie di persone che potrebbero essere entrate direttamente in contatto con questa vicenda. Il Vaticano condivida tutte le informazioni che ha”.
Ospite in studio Antonio Mancini
Federica Sciarelli, a Chi l’ha visto? del 18 gennaio, mostra al pubblico una testimonianza shock. Un padre, infatti, ha dichiarato quanto segue: “Mio figlio mi ha detto che hanno prelevato la ragazza e l’hanno portata all’autista di De Pedis”. Quest’ultimo, scomparso nel 1990, è stato un boss mafioso, a capo della banda della Magliana.
A tal proposito, la conduttrice accoglie in studio Antonio Mancini, per anni tra gli affiliati all’organizzazione criminale. Mancini, in passato, si è detto più volte convinto del fatto che Emanuela Orlandi sia stata rapita dalla banda.
Chi l’ha visto? 18 gennaio, Rosa Bechere
A Chi l’ha visto? del 18 gennaio si parla di Rosa Bechere, 60 enne sparita nel nulla il 26 novembre scorso. Sulla sua scomparsa sta indagano la procura di Tempio Pausania, in Sardegna. Gli inquirenti sospettano che nel caso siano coinvolti i suoi vicini di casa . Di recente, i carabinieri hanno effettuato dei nuovi sopralluoghi nelle abitazioni dei principali sospettati. Da qui hanno portato via vari oggetti, oltre a documenti e farmaci.
Le ipotesi di reato sono decisamente gravi: rapina, lesioni, omicidio e occultamento di cadavere. Come racconta Chi l’ha visto? del 18 gennaio, il movente del presunto delitto sarebbe di natura economica. Bechere sarebbe stata uccisa per appropriarsi delle cartelle postali su cui riceveva il reddito di cittadinanza.
Infine, come di consueto, spazio ad appelli, le richieste di aiuto e le segnalazioni di persone in difficoltà.


RSS - Mastodon