Parliamo di...

Meloni-Macron, dietro la telefonata c'è lo zampino di Mattarella. Esclusiva

#18Gennaio  #GiorgiaMeloniMattarellaMacron 

Contenuto originale di Il Giornale d'Italia
Ufficialmente la notizia è stata tenuta ben nascosta ma a quanto siamo in grado di rivelare è stata Giorgia Meloni su sollecitazione del Quirinale ad alzare la cornetta del telefono per chiamare il capo dell'Eliseo Emmanuel Macron. Alla fine, il pressing del Colle che punta ad avere buoni rapporti con Parigi ha avuto la meglio sullo scetticismo della presidente del Consiglio Giorgia Meloni e sui big di Fratelli d'Italia che non ne volevano sapere di "inchinarsi" al capo dell'Eliseo. "Non che le cose tra Italia e Francia siano cambiate granché" spiega una fonte molto addentro al dossier "però era un segnale che bisognava dare in vista dei prossimi vertici europei". "L'Italia", continuano le medesime fonti, "non può permettersi di restare isolata a livello europeo". Due in particolare i dossier sui quali bisognerà fare in particolare attenzione: Pnrr e immigrazione. "Tutte cose sulle quali non si può più fare da soli" ammettono da palazzo Chigi. Non per niente La presidente del consiglio Giorgia Meloni sta pensando ad un prossimo tour europeo per rinsaldare i rapporti con i principali capi di governo. Una delle tappe sarà proprio Parigi per incontrare Emmanuel Macron. Anche di questo si è accennato durante la telefonata. Le diplomazie di Italia e Francia sono già al lavoro.


RSS - Mastodon