Parliamo di...

Concorso per l'assunzione di 306 operai alla Rap: un mese in più per presentare domanda

#18Gennaio  #Politica 

Contenuto originale di PalermoToday
Un mese in più per presentare domanda al concorso con il quale la Rap ha previsto l'assunzione a tempo indeterminato di 306 operai. La scadenza del bando è stata posticipata con determina dell'amministratore unico Girolamo Caruso, su richiesta dell'ufficio provinciale del Lavoro.
Il Centro per l'impiego, infatti, è stato letteralmente subissato dalle pratiche di potenziali candidati che hanno fatto richiesta della Scheda anagrafico professionale (Sap), necessaria per iscriversi al concorso. Motivo per cui, come anticipato da PalermoToday, la Rap ha fatto slittare i termini per le istanze dal 27 gennaio al 28 febbraio per dare "parità di partecipazione a tutti ed anche per ragioni di ordine pubblico". Resta inteso che, fa sapere l'azienda, "i titoli previsti dal bando devono comunque essere posseduti alla data del 27 gennaio 2023". Ad oggi sono circa 11 mila i candidati al concorso per operai.
Sono invece 1.390 i candidati che lunedì scorso, al San Paolo Palace di via Messina Marine, hanno partecipato alla prova preselettiva per il concorso di autisti. In questo caso i posti messi a bando sono 46 e gli ammessi ai quiz erano stati 1.964. A conti fatti, dunque, si sono presentati 574 candidati in meno.
Ieri pomeriggio è stata pubblicata sul sito della Rap la graduatoria dei 206 candidati ammessi alla prova orale e pratica. Nella graduatoria sono inclusi gli ex equo che hanno raggiunto lo stesso punteggio del duecentesimo. Toccherà a Rap adesso stabilire il giorno di convocazione all'ulteriore prova. L’assunzione dei 46 autisti è prevista entro marzo, aprile al massimo.
"Ringrazio il sindaco e l'assessore all’Ambiente - dice l'amministratore unico di Rap Girolamo Caruso - perché dopo l’approvazione da parte di tutta la Giunta di due importantissimi atti di indirizzo che hanno autorizzato il piano del fabbisogno del personale, nonché la delibera sul passaggio delle vecchie vasche alla Rap, concludendo definitivamente il contenzioso con la curatela Amia, si è finalmente avviato il percorso di rilancio che da tempo l’azienda chiedeva".


RSS - Mastodon