Parliamo di...

Inizio partita! Si dice che Google stia sviluppando dispositivi di tracciamento della posizione simili ad AirTag per competere con Apple

#18Gennaio  #Apple  #Google 

Contenuto originale di gHacks Technology News
Gli AirTag di Apple sono un ottimo esempio di come gli effetti di rete possono dare un enorme vantaggio alle grandi aziende tecnologiche come Apple. In molti modi, i Tile tracker erano tecnicamente più impressionanti degli AirTag e i molteplici fattori di forma disponibili li rendevano più comodi da usare. Tuttavia, l'enorme numero di dispositivi Apple in tutto il mondo e l'integrazione di AirTag nella rete Trova il mio rende gli AirTag molto più potenti della soluzione Tile. Nel grande schema delle cose, quindi, allora potrebbe esserci solo un grande concorrente di Apple in questo campo. Fai un passo avanti Google.
Secondo i rapporti, Google sta sviluppando un tag di tracciamento della posizione per competere con AirTag e Tile tracker di Apple. La notizia arriva tramite lo sviluppatore Kuba Wojciechowski che ha scoperto riferimenti nella funzione Fast Pair di Google che sembra indicare il supporto per dispositivi simili a tag di localizzazione.
Wojciechowski afferma che i dispositivi sono attualmente in fase di sviluppo da parte del team di Google Nest e hanno attualmente il nome in codice "Grogu" in riferimento al piccolo personaggio di Yoda Grogu della serie Star Wars Mandalorian. È interessante notare che, secondo il rapporto, il tracker potrebbe essere rilasciato in diverse opzioni di colore e includere un altoparlante integrato che aiuterebbe gli utenti a localizzare un dispositivo mancante riproducendo un suono da ascoltare in modo simile a come fanno gli Apple AirTag.
ANNUNCIO PUBBLICITARIO
Ovviamente, affinché questi tag Google competano davvero con gli AirTag, avranno bisogno di una rete che competa con la rete Trova il mio di Apple per potervi accedere. Google lavora su questa rete aumentata almeno dal 2021, quando la notizia è stata diffusa da XDA. Se questo lavoro continua e Google è in grado di lanciare la rete in tempo per questi tag, che è probabilmente lo scenario a cui punta l'azienda, i tag avranno una rete di oltre 3 miliardi di dispositivi a cui accedere ogni volta che vengono persi.
Sembra quindi che potremmo avere una grande battaglia tecnologica tra le mani. Da soli, tuttavia, questi tipi di prodotti non attireranno i clienti verso un ecosistema o l'altro, ma rappresentano un potente mezzo per mantenere le persone bloccate. Se Google riesce a farlo funzionare, significa che gli utenti non lo faranno devono passare ad Apple per ottenere funzionalità simili e i clienti Apple a cui piacciono gli AirTag potranno passare ad Android senza dover perdere.
ANNUNCIO PUBBLICITARIO
Sommario Nome dell'articolo Inizia il gioco! Si dice che Google stia sviluppando dispositivi di tracciamento della posizione simili ad AirTag per competere con la descrizione di Apple. Stanno arrivando rapporti secondo cui Google potrebbe lavorare su un dispositivo simile ad AirTag e aumentare la sua rete di localizzazione Android su cui lavorare. Autore Patrick Editore Ghacks Technology News Logo
Annuncio pubblicitario


RSS - Mastodon