Parliamo di...

Suicida il medico condannato per violenza sessuale su tre pazienti in ospedale

#18Gennaio  #Italia 

Contenuto originale di Leggo.it - Home
Choc in Sicilia dove un primario dell'ospedale, condannato poco più di un mese fa per violenza sessuale su alcune pazienti, si è suicidato. Roberto Caravaglios, 60 anni, primario del reparto di Radiologia dell'ospedale Abele Ajello di Mazara del Vallo (Trapani), si è tolto la vita intorno alle 20 di ieri sera, martedì 17 gennaio 2023.
Ragazzina di 13 anni stuprata dal branco: arrestati tre ventenni. «Stordita con uno spinello»
Poliziotto arrestato, ammette l'accusa choc: «Ho violentato 12 donne». Adescate online, poi abusate
Primario suicida dopo la condanna per stupro
Come scrivono i giornali locali, Caravaglios lo scorso 1 dicembre era stato condannato a quattro anni e quattro mesi di carcere dal gup di Marsala Annalisa Amato perché accusato di stupro su alcune pazienti: il medico era stato processato con il rito abbreviato, che consente all'imputato di avere lo sconto di un terzo della pena.
Secondo le accuse il medico avrebbe violentato, tra marzo 2016 e giugno 2020, tre donne che erano andate in ospedale per accertamenti diagnostici, in particolare per una isterosalpingografia: una delle tre donne denunciò il medico, che le avrebbe toccate nelle parti intime e che è stato poi condannato poche settimane fa. Come pena accessoria il gup gli aveva inoltre inflitto un anno di interdizione dalla professione medica e cinque dai pubblici uffici.
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 18 Gennaio 2023, 11:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA


RSS - Mastodon