Parliamo di...

Gli ex dirigenti della Fox vengono processati nel caso di corruzione per i diritti di Soccer TV

#18Gennaio  #gleeson  #executives 

Contenuto originale di World News - Breaking News, Top Stories
NEW YORK (AP) – Due ex dirigenti della Fox sono stati processati martedì, accusati di aver corrotto funzionari di calcio sudamericani per i diritti televisivi di uno dei più grandi tornei annuali del continente e di aver utilizzato le informazioni raccolte nel processo per aiutare la rete a vincere la gara di trasmissione della Coppa del Mondo. È l'ultimo caso ad andare in tribunale nel tentacolare scandalo di corruzione della FIFA.
Hernan Lopez e Carlos Martinez sono accusati di aver pagato tangenti e tangenti ai funzionari della Confederazione calcistica sudamericana per trasmettere la Copa Libertadores, un torneo annuale per club simile alla Champions League in Europa, attraverso una partnership con Torneos y Competencias, una società di produzione e marketing argentina .
Annuncio pubblicitario
L'assistente procuratore degli Stati Uniti Victor Zapana ha detto ai giurati in una dichiarazione di apertura che le presunte tangenti - per un totale di milioni di dollari - hanno alimentato un sistema di contratti segreti, senza offerte, al di sotto del mercato e "hanno permesso ai dirigenti di calcio sleali di vivere una vita di lusso, di acquistare Chanel, per acquistare Hermes", riferendosi a due famosi marchi di lusso.
"Tutti hanno vinto tranne la partita di calcio", ha detto Zapana al processo presso il tribunale federale di Brooklyn, che dovrebbe durare almeno un mese.
I pubblici ministeri affermano che i guadagni hanno consentito a Lopez e Martinez di promuovere gli altri interessi calcistici di Fox, tra cui l'ottenimento di informazioni riservate da un alto funzionario della FIFA e della confederazione sulle offerte per i diritti di trasmissione negli Stati Uniti per i Mondiali del 2018 e del 2022.
Le tangenti, ha detto Zapana, hanno contribuito a "espandere la portata di Fox".
L'assistente procuratore degli Stati Uniti Victor Zapana rilascia la sua dichiarazione di apertura indicando Hernan Lopez all'estrema sinistra in cravatta rossa, presso il tribunale federale di Brooklyn, martedì 17 gennaio 2023, a New York. (Elizabeth Williams tramite AP) tramite Associated Press
Annuncio pubblicitario
Lopez, originario dell'Argentina, è l'ex amministratore delegato di Fox International Channels. Ha lasciato l'azienda nel 2016 per avviare la società di podcasting Wondery. Martinez, originario del Messico, è l'ex presidente dell'affiliata per l'America Latina di Fox International.
Fox ha negato qualsiasi coinvolgimento nella corruzione. La società ha venduto l'entità coinvolta nelle trasmissioni di calcio sudamericane nel 2019 come parte di una più ampia ristrutturazione in cui ha scaricato il suo studio cinematografico, le reti via cavo e le risorse internazionali.
Un'altra società di marketing e media sportivi, Full Play Group SA, è sotto processo con Lopez e Martinez, ma le accuse di corruzione contro quella società riguardano diversi diritti televisivi. La Full Play, costituita in Uruguay e di proprietà del duo padre-figlio Hugo e Mariano Jinkis, è accusata di aver pagato tangenti per i diritti della Copa America, competizione quadriennale per squadre nazionali, nonché per le partite di qualificazione ai Mondiali e per le gare una tantum , noto come amichevoli.
Gli avvocati di Lopez e Martinez sostengono che gli ex dirigenti sono stati incastrati e oggetto di ritorsioni dal loro socio in affari di una volta per gli accordi della Copa Libertadores. Alejandro Burzaco, l'ex capo del Torneos, ha accettato di collaborare e testimoniare come testimone dell'accusa in diversi processi per corruzione nel calcio dopo il suo stesso arresto per corruzione. Dovrebbe testimoniare mercoledì.
L'avvocato di Lopez, John Gleeson, ha sostenuto nella sua dichiarazione di apertura che era Burzaco che stava segretamente corrompendo funzionari della confederazione sudamericana, nota come CONMEBOL, all'insaputa di Lopez e Martinez. Gleeson ha detto che Burzaco ora li stava accusando falsamente di aumentare il suo valore per i pubblici ministeri e di rimanere fuori dal carcere.
Annuncio pubblicitario
Lopez e Martinez hanno iniziato a lavorare con Burzaco nel 2011, quando Fox International Channels ha rilevato la rete sportiva sudamericana che aveva collaborato con Torneos nelle trasmissioni della Copa Libertadores. Gleeson ha affermato che Burzaco ha escluso i dirigenti dai negoziati con CONMEBOL e si è rifiutato di fornire loro copie dei contratti.
Gleeson ha detto che Lopez non era a conoscenza della condotta di Burzaco - presumibilmente corrompendo i funzionari della CONMEBOL e impossessandosi di alcuni diritti televisivi, invece della partnership Fox - fino al 2014, quando il rivale uruguaiano di Burzaco gli ha dato una copia di un contratto di rinnovo e una registrazione audio dei negoziati.
Lopez ha immediatamente allertato l'audit interno e gli uffici legali di Fox, che hanno inviato una squadra di contabili e investigatori in Argentina, ha detto Gleeson. Burzaco è stato arrestato nove mesi dopo.
Gleeson ha descritto Burzaco come "un'impresa criminale che cammina e parla" e un "criminale professionista e truffatore". Ha implorato i giurati di decidere "se credi a una sola parola che dice" e ha detto che la sua testimonianza contro Lopez e Martinez è stata "un'opportunità per vendicarsi del suo nemico, che incolpa per la sua scomparsa".
Annuncio pubblicitario
"Stai per assistere al suo tentativo di vendetta", ha detto Gleeson.
Burzaco si è dichiarato colpevole di associazione a delinquere e altre accuse. Ha testimoniato nel 2017 che tutti e tre i sudamericani nel comitato esecutivo della FIFA hanno preso tangenti da un milione di dollari per sostenere la candidatura del Qatar per la Coppa del Mondo 2022 recentemente completata.


RSS - Mastodon