Parliamo di...

Dak Prescott dei Cowboys si presenta alla grande contro Bucs, ma la sfida più grande attende

#17Gennaio  #nfl 

Contenuto originale di FOX Sports Digital
Dak Prescott dei Cowboys della National Football League si presenta alla grande contro Bucs, ma una sfida più grande attende 2 ore fa condividi facebook twitter link reddit
Dopo una notte in cui Dak Prescott ha fornito tutte le risposte necessarie e molte altre, c'era solo una domanda che mi è venuta in mente:
Cosa c'è di più grande del più grande?
Confuso? Spieghiamo. Lunedì sera ha realizzato la più grande prestazione della carriera post-stagionale di Prescott, nella partita più importante della sua vita, contro il quarterback rivale più famoso di tutti, nella più grande dimostrazione di prove per influenzare coloro che affermano che il suo set di abilità non è uno dei NFL, beh, il più grande.
Ma cosa verrà dopo per i Dallas Cowboys e il loro quarterback del settimo anno? Ancora più grande.
Prescott è stato cupamente maestoso al Raymond James Stadium, mentre Dallas si è avvicinato con aria di sfida al 31-14 dei Tampa Bay Buccaneers e domenica è andato direttamente a un assoluto humminger, una visita del turno di divisione ai San Francisco 49ers (18:30 ET, FOX e l'app FOX Sports).
"Non ho ascoltato", ha detto a ESPN dopo la partita. "Semplicemente non ho ascoltato le opinioni di nessun altro, i pensieri di nessun altro. Mi sono assicurato di essere consapevole di ciò che mi mettevo in testa. Sono rimasto concentrato su ciò che posso fare."
In tal modo, ci ha ricordato che a nessuno piace la narrazione dei problemi post-stagionali suoi e dei Cowboys - questa è stata la loro prima vittoria ai playoff su strada dal 1993 - più di lui, e che è in missione per fare una seria riscrittura storica.
La prossima settimana, contro una squadra di 49ers che assomiglia a un juggernaut dopo 11 vittorie consecutive, sarà un test più severo e più pesante di quello che Tom Brady e Tampa sono stati in grado di fornire.
Eppure, se mai ci fosse un momento per affrontare una situazione del genere per Prescott, sarebbe ora, uscendo da una spinta di fiducia abbastanza grande da eguagliare l'hype che travolgerà l'accumulo di domenica.
Non commettere errori, a San Francisco non piacerà affrontare Prescott in questo tipo di forma. Nessuno lo farebbe.
Perché questo non era il ragazzo nervoso di sei anni fa contro Green Bay. O la versione timida che si è presentata contro i Los Angeles Rams nel 2019. O il ragazzo incoerente che è andato a terra troppo tardi contro i Niners un anno fa e ha visto il tempo scadere davanti ai suoi occhi.
Questa è stata un'esibizione irta, sicura, risoluta, da parte di un uomo che sembrava aver intuito che stava arrivando.
Prescott voleva essere là fuori, voleva essere coinvolto, voleva la responsabilità, voleva la gravità della situazione. Ha bisogno di desiderare altrettanto il prossimo.
A volte sembrava che stesse giocando la partita di lunedì al rallentatore con tutti gli altri a velocità in tempo reale. Ha letto la pressione, ha reagito all'istante e ha risucchiato la vita dalla resistenza dei Bucs.
Alla fine, nient'altro contava. Nessuno del preambolo. Non il record che diceva che Brady era 7-0 a vita contro i Cowboys. Non il raffreddamento dell'opinione pubblica su Dallas sulla scia di una balbettante fine della campagna. Non il loro record di sconfitte sui campi in erba. E non la serie di punti extra mancati di Brett Maher.
Prescott è stato responsabile di cinque touchdown in totale, uno dei quali da una corsa deliziosamente camuffata, rotolando a sinistra, oltre a tiri segnati a Dalton Schultz (due volte), CeeDee Lamb e Michael Gallup.
Non era solo lui e l'offesa, naturalmente, con il modo in cui il Dallas D ha bloccato Brady e il suo equipaggio che equivaleva a niente di meno che uno spietato strangolamento da quel lato della palla.
Tuttavia, se i Cowboys vogliono trasformare questa campagna in qualcosa di simile a ciò che stanno sognando, avranno bisogno del loro QB da $ 40 milioni all'anno, l'uomo il cui grande affare ha dato il via all'attuale corsa di contratti simili per i chiamanti di segnale nel terzo superiore del campionato nella loro posizione.
Prescott vuole uno status più elevato di quello, e se può brillare quando conta, brillare così, allora convincerà molti che è un possibile obiettivo.
Vuole che i Cowboys siano in questa posizione ogni volta, non di sfuggita. E tra i QB vuole essere uno dei pezzi grossi.
O più grande.
Martin Rogers è editorialista di FOX Sports e autore della newsletter FOX Sports Insider. Seguilo su Twitter @MRogersFOX e iscriviti alla newsletter quotidiana.
Notizie principali da FOX Sports:
Ottieni di più dalla National Football League Segui i tuoi preferiti per ottenere informazioni su giochi, notizie e altro ancora


RSS - Mastodon