Parliamo di...

La popolazione cinese diminuisce, preannunciando una crisi demografica

#17Gennaio  #China  #Population  #BirthRates  #Deaths(Fatalities) 

Contenuto originale di NYT > Top Stories
HONG KONG – Il Paese più popoloso del mondo ha raggiunto un momento cruciale: la popolazione cinese ha iniziato a ridursi, dopo un costante calo del tasso di natalità durato anni e che secondo gli esperti sarà irreversibile.
Il governo ha dichiarato martedì che 9,56 milioni di persone sono nate in Cina lo scorso anno, mentre 10,41 milioni di persone sono morte. Era la prima volta che le morti superavano le nascite in Cina dal Grande balzo in avanti, il fallito esperimento economico di Mao Zedong che portò a una diffusa carestia e morte negli anni '60.
I funzionari cinesi hanno cercato per anni di rallentare l'arrivo di questo momento, allentando la politica del figlio unico e offrendo incentivi per incoraggiare le famiglie ad avere figli. Nessuna di queste politiche ha funzionato. Ora, di fronte a un declino della popolazione, unito a un aumento di lunga data dell'aspettativa di vita, il paese è spinto in una crisi demografica che avrà conseguenze non solo per la Cina e la sua economia, ma per il mondo.
Negli ultimi quattro decenni, la Cina è emersa come una potenza economica e la fabbrica mondiale. La trasformazione del paese dalla povertà diffusa alla seconda economia più grande del mondo ha portato a un aumento dell'aspettativa di vita che ha contribuito all'attuale declino della popolazione: più persone invecchiavano mentre nascevano meno bambini.


RSS - Mastodon