Parliamo di...

"Nessun sopravvissuto" nell'incidente aereo in Nepal, afferma un funzionario

#16Gennaio  #official 

Contenuto originale di World
Ascolta Commenta questa storia Commenta Regalo Articolo Condividi
KATHMANDU, Nepal - Non ci sono "sopravvissuti" dall'aereo della Yeti Airlines che si è schiantato domenica vicino al nuovo aeroporto nepalese di Pokhara, hanno detto le autorità. Tek Bahadur K.C., chief district officer del distretto di Kaski, ha dichiarato in un'intervista telefonica che le autorità stavano "cercando di recuperare quattro corpi dalla gola del fiume Seti", che secondo lui era profonda quasi 1.000 piedi.
I quattro corpi erano le ultime persone scomparse dopo che i funzionari hanno dichiarato domenica che almeno 68 delle 72 persone sull'aereo erano morte. Il volo era partito dalla capitale, Kathmandu, intorno alle 10:30 di domenica, ora locale, diretto a Pokhara, una città a circa 125 miglia a ovest di Kathmandu, molto frequentata dai turisti.
Il volo avrebbe dovuto durare circa 25 minuti e le autorità sono state allertate dell'incidente intorno alle 11:00, ha detto domenica l'assistente subispettore Rudra Thapa della polizia di Pokhara.
I soccorritori hanno raggiunto il luogo dell'incidente nella gola lunedì presto dopo aver interrotto la missione di salvataggio quella sera quando è calata la notte. Stavano anche tentando di recuperare la scatola nera dell'aereo, K.C. disse.
Annuncio pubblicitario
La causa dell'incidente non è stata chiara lunedì, che è stato dichiarato giorno di lutto nazionale.
Le riprese video hanno mostrato l'aereo, un aereo turboelica bimotore ATR 72-500, che volava basso e si inclinava di lato pochi secondi prima di precipitare domenica. Altri video pubblicati online mostravano l'aereo in fiamme, con grandi pennacchi di fumo che emergevano dal luogo dell'incidente mentre dozzine di persone si affollavano attorno ad esso.
I corpi delle vittime nepalesi che sono state identificate saranno consegnati alle famiglie dopo il completamento degli esami post mortem, K.C. disse. I corpi degli stranieri che sono stati identificati verranno trasportati in aereo a Kathmandu lunedì, ha aggiunto.
Secondo una dichiarazione della compagnia aerea, sul volo erano presenti almeno 53 cittadini nepalesi e 15 cittadini stranieri, di cui cinque dall'India, quattro dalla Russia, due dalla Corea del Sud, uno dall'Argentina, uno dall'Australia, uno dalla Francia e uno dall'Irlanda.
Annuncio pubblicitario
Quasi 350 persone sono morte in incidenti aerei o elicotteri in Nepal dal 2000, ha riferito Reuters, e l'Unione Europea ha bandito tutte le compagnie aeree con sede in Nepal dal suo spazio aereo dal 2013, citando problemi di sicurezza.
Nel maggio dello scorso anno, 22 persone sono morte in un incidente su un volo che coinvolgeva un altro aereo a doppia elica operato da Tara Air, una sussidiaria di Yeti Airlines. L'aereo è partito dal vecchio aeroporto di Pokhara ed era diretto a Jomson, una cittadina turistica a circa 20 minuti di distanza.
Pietsch e Kasulis Cho hanno riferito da Seoul. Leo Sands ha contribuito a questo rapporto da Londra.
GiftOutline articolo regalo


RSS - Mastodon