Parliamo di...

Panos Panay di Microsoft prende in giro Windows 11 e Windows 12 basati su IA di nuova generazione

#16Gennaio  #microsofts 

Contenuto originale di Neowin News Feed for: All
Quando Microsoft ha lanciato per la prima volta Windows 11 nel 2021, Panos Panay, EVP e Chief Product Officer dell'azienda, ha affermato che Windows 11 era "il primo capitolo della prossima era di Windows". Ora, più di un anno dopo, potremmo finalmente iniziare a capire cosa intendesse Microsoft con questo.
Al keynote del CES 2023 di AMD all'inizio di questo mese, Panos Panay è stato invitato sul palco dall'ospite e CEO di AMD, la dottoressa Lisa Su. La discussione riguardava principalmente il nuovo motore AI di AMD all'interno dei nuovi chip della serie Ryzen 7040 e come avrebbe aiutato Microsoft a introdurre la prossima generazione di software basato sull'intelligenza artificiale.
Egli ha detto:
L'intelligenza artificiale è la tecnologia che definisce il nostro tempo, è qualcosa che non ho mai visto prima. Sta trasformando le industrie, sta migliorando la nostra vita quotidiana in molti modi - in parte si vede, in parte non si vede - e in questo momento ci troviamo a un punto di svolta. È qui che l'elaborazione dal cloud all'edge sta diventando sempre più intelligente, più personale e tutto avviene sfruttando la potenza dell'IA. [..] .. ora AMD è anche all'avanguardia nella tecnologia AI, con la serie Ryzen 7040, insieme a Windows 11. È il nostro prossimo passo in questo viaggio insieme
Successivamente, il dirigente senior di Microsoft ha preso in giro anche un po 'la prossima generazione di Windows, che avrà molto più a che fare con l'IA. Sebbene l'intelligenza artificiale non sia esattamente una novità su Windows, è probabile che la sua integrazione aumenterà potenzialmente in modo esponenziale mentre il gigante di Redmond sta lavorando a dei modi per farlo. Windows 12 potrebbe essere profondamente integrato con il cloud poiché l'elaborazione dell'IA è molto intensa.
L'intelligenza artificiale reinventerà il modo in cui fai tutto su Windows, letteralmente. Come questi grandi modelli generativi, pensate ai modelli di linguaggio, ai modelli di generazione del codice, ai modelli di immagine; questi modelli sono così potenti, così deliziosi, così utili, personali. Ma richiedono anche un'elevata intensità di calcolo e quindi non siamo stati in grado di farlo prima. Non abbiamo mai visto questi intensi carichi di lavoro su questa scala prima, e sono proprio qui. Avrà bisogno di un sistema operativo che offuschi il confine tra cloud ed edge, ed è quello che stiamo facendo in questo momento
Un possibile futuro basato su cloud per Windows è probabilmente una buona notizia per i consumatori anche in termini di requisiti di sistema, qualcosa che è sempre stato un argomento di discussione caldo nel caso di Windows 11. In caso contrario, allora i dispositivi che dispongono di hardware di elaborazione AI dedicato sarà probabilmente la norma. Forse Windows 12 basato sull'intelligenza artificiale di nuova generazione è il piano generale più ampio di Microsoft che spiega le recenti voci sull'interesse dell'azienda nell'acquisizione di OpenAI e nell'integrazione di ChatGPT con Bing.
Fonte: AMD (YouTube) via Computer World


RSS - Mastodon