Parliamo di...

L'ex staff di Twitter accusa Elon Musk di licenziamento "falso".

#15Gennaio  #topics:peopleelon-musk  #topics:organisationstwitter  #topics:thingssocial-media  #structure:technology 

Contenuto originale di Technology Intelligence
L'ex staff di Twitter UK licenziato da Elon Musk ha accusato il miliardario di un "falso processo di licenziamento" e ha minacciato un'azione legale contro la società.
Gli avvocati che rappresentano 43 ex dipendenti di Twitter hanno scritto all'azienda martedì per protestare contro il modo in cui sono stati gestiti i licenziamenti.
In una lettera, vista da The Telegraph, lo studio legale Winckworth Sherwood ha affermato che i licenziamenti di massa di novembre sono stati "un trattamento illegale, ingiusto e del tutto inaccettabile".
L'azienda ha affermato che i suoi clienti avrebbero portato Twitter davanti a un tribunale del lavoro se i loro reclami non fossero stati presi in considerazione.
Il signor Musk ha decretato licenziamenti radicali presso la società di social media che ha acquistato per 44 miliardi di dollari l'anno scorso, in alcuni casi escludendo il personale dai sistemi IT senza preavviso.
Nel Regno Unito, le aziende che effettuano più di 100 licenziamenti sono tenute ad avviare una consultazione di 45 giorni sui posti di lavoro a rischio. Circa 180 dipendenti di Twitter nel Regno Unito sono stati licenziati l'anno scorso da Musk.
Gli avvocati accusano Twitter di aver licenziato il personale senza un adeguato processo, disconnettendolo dai computer e chiudendolo fuori dagli uffici, prima di avviare retrospettivamente una consultazione formale per il licenziamento.
La lettera affermava che Twitter ha compiuto sforzi "ingiustificati", "irrispettosi" e "draconiani" per interrompere il personale senza preavviso, il che ha reso "praticamente impossibile" per i dipendenti coordinarsi durante il licenziamento.
Gli avvocati hanno aggiunto che alcuni membri del personale sono stati contattati il ​​23 dicembre dopo la fine dell'orario di lavoro per prenotare una consulenza con i team delle risorse umane dell'azienda. In alcuni casi, la società ha cercato di chiedere al personale di accettare un accordo transattivo prima di partecipare a qualsiasi riunione, afferma la lettera. La lettera legale affermava che i tagli di posti di lavoro erano stati "guidati da un decreto degli Stati Uniti ... senza riguardo per la legge inglese".
Twitter sta affrontando centinaia di denunce legali su come i licenziamenti sono stati gestiti negli Stati Uniti come diverse denunce di azioni collettive. Il signor Musk ha licenziato più della metà dei 7.500 dipendenti di Twitter nel novembre dello scorso anno.
Negli Stati Uniti, molti dipendenti si sono lamentati di non aver ricevuto informazioni sulla loro liquidazione dopo essere stati licenziati dall'azienda.
Altri affermano di aver ricevuto termini che includevano termini che richiedevano di accettare clausole di non denigrazione.
Lisa Bloom, un avvocato statunitense che agisce per alcuni dipendenti di Twitter in America, ha dichiarato: "I lavoratori di Twitter, molti dei quali rappresento, hanno finalmente ricevuto i loro 'accordi di licenziamento' sabato.
"Sono davvero accordi transattivi che mettono a tacere i lavoratori per tutta la vita e richiedono loro di rinunciare a importanti diritti legali".
A novembre, Musk ha affermato che "a tutti coloro che sono usciti sono stati offerti [tre] mesi di licenziamento, che è il 50% in più rispetto a quanto richiesto dalla legge".
Nel fine settimana alcuni membri dello staff hanno iniziato a ricevere proposte da Twitter dopo mesi di attesa.
A molti è stato offerto solo un mese di paga, il che richiede che accettino di non criticare la società o di intraprendere azioni legali contro di essa, nonché di rinunciare a eventuali futuri bonus o pagamenti in azioni.
Nel Regno Unito, al personale sono stati offerti due mesi di paga base, più due settimane di paga per ogni anno di lavoro in azienda, ha riferito il Financial Times.


RSS - Mastodon