Parliamo di...

Gli Stati Uniti raggiungeranno il limite del debito giovedì, inizieranno a prendere provvedimenti per evitare il default, avverte il Congresso Yellen

#15Gennaio  #congress 

Contenuto originale di US Top News and Analysis
"Esorto rispettosamente il Congresso ad agire prontamente per proteggere la piena fiducia e il credito degli Stati Uniti".
"Il mancato rispetto degli obblighi del governo causerebbe danni irreparabili all'economia degli Stati Uniti, ai mezzi di sussistenza di tutti gli americani e alla stabilità finanziaria globale", ha scritto Yellen.
Ha avvertito McCarthy che è "fondamentale che il Congresso agisca in modo tempestivo per aumentare o sospendere il limite del debito".
Ma "è improbabile che la liquidità e le misure straordinarie si esauriscano prima dell'inizio di giugno", ha aggiunto Yellen.
Il Tesoro "non è attualmente in grado" di stimare per quanto tempo queste azioni di emergenza consentiranno agli Stati Uniti di pagare gli obblighi del governo, ha scritto.
Successivamente, il Dipartimento del Tesoro questo mese inizierà a "prendere alcune misure straordinarie per impedire agli Stati Uniti di non adempiere ai propri obblighi", ha scritto Yellen in una lettera al nuovo presidente della Camera Kevin McCarthy, R-Calif.
Venerdì il segretario al Tesoro Janet Yellen ha comunicato al Congresso che giovedì prossimo gli Stati Uniti raggiungeranno il limite legale del debito.
Janet Yellen, segretario al Tesoro degli Stati Uniti, parla durante una riunione del Consiglio per la supervisione della stabilità finanziaria (FSOC) presso il Dipartimento del Tesoro a Washington, DC, USA, venerdì 16 dicembre 2022.
La lettera di Yellen avvia effettivamente un conto alla rovescia per quanto tempo il governo federale può continuare a pagare gli interessi sul proprio debito.
"È uno degli elementi fondamentali che il Congresso deve affrontare e dovrebbe essere fatto senza condizioni. Quindi non ci sarà alcun negoziato al riguardo", ha detto Jean-Pierre. "Questo è qualcosa che deve essere fatto."
Il segretario stampa della Casa Bianca Karine Jean-Pierre ha detto ai giornalisti più tardi venerdì: "Il Congresso dovrà aumentare il limite del debito senza condizioni"
Una portavoce di McCarthy non ha rilasciato commenti immediati sulla lettera di Yellen.
Il limite è l'importo totale di denaro che il governo degli Stati Uniti può legalmente prendere in prestito per pagare i suoi obblighi esistenti. Tali obblighi includono "benefici di previdenza sociale e Medicare, stipendi militari, interessi sul debito nazionale, rimborsi fiscali e altri pagamenti", ha osservato Yellen
Le cosiddette misure straordinarie a disposizione del segretario al Tesoro liberano la capacità di indebitamento del governo.
Ciò può prolungare l'orologio per settimane o mesi mentre il Congresso elabora un disegno di legge per aumentare il limite di prestito.
Il leader della maggioranza al Senato Chuck Schumer, D-N.Y., e il leader democratico della Camera, il rappresentante Hakeem Jeffries di New York, in una dichiarazione congiunta, hanno affermato: "Il Congresso deve agire sulla legislazione per prevenire un disastroso default, adempiere ai nostri obblighi e proteggere la piena fede e il credito degli Stati Uniti."
"Un default forzato dai repubblicani estremi del MAGA potrebbe far precipitare il paese in una profonda recessione e portare a costi ancora più elevati per le famiglie lavoratrici americane su tutto, dai mutui e prestiti auto ai tassi di interesse delle carte di credito", hanno affermato i leader nella loro dichiarazione.
Yellen ha scritto che le due misure straordinarie che il Tesoro prevede di attuare sono il riscatto esistente e la sospensione di nuovi investimenti del Fondo Pensione e Invalidità del Servizio Civile e del Fondo Assistenza Sanitaria Pensionati del Servizio Postale; e la sospensione del reinvestimento del fondo di investimento in titoli di Stato del piano di risparmio sull'economia del sistema pensionistico dei dipendenti federali.
Ha notato che il Congresso ha precedentemente autorizzato il Tesoro a utilizzare tali misure, che il dipartimento ha impiegato in passato.
"Dopo che l'impasse del limite del debito sarà terminato", quei fondi "saranno recuperati", ha scritto Yellen.
Un alto funzionario della Casa Bianca ha detto alla CNBC che l'amministrazione Biden intende proseguire seriamente i negoziati con il Congresso dopo la scadenza fiscale di metà aprile.
A quel punto, ha detto il funzionario, il governo federale avrà un'idea migliore di quante entrate stanno arrivando, fino a che punto andrà a pagare le bollette del paese e con quanta urgenza ha bisogno di raggiungere un accordo.
La traiettoria dell'economia americana tra oggi e allora determinerà anche quanto diventeranno sfacciati i repubblicani nelle loro richieste di tagliare la spesa in risposta.
Il senatore Mitch McConnell del Kentucky, il massimo repubblicano al Senato, ha una lunga storia di rifiuto di un aumento del tetto del debito a meno che non siano incluse politiche fiscalmente conservatrici.
Non è chiaro se la nuova maggioranza repubblicana alla Camera sotto McCarthy si unirà per le proprie richieste.
McCarthy ha fatto poco segreto del fatto che i repubblicani intendono chiedere massicci tagli di spesa al bilancio federale in cambio dell'approvazione di un aumento del tetto del debito.
Ma giovedì ha detto ai giornalisti che i legislatori del GOP "non vogliono porre alcun problema fiscale nella nostra economia, e non lo faremo".
Il nuovo leader della maggioranza alla Camera, Rep. Steve Scalise, R-La., all'inizio di questa settimana ha confrontato il limite di prestito degli Stati Uniti con una carta di credito domestica, dicendo che la nazione aveva bisogno di frenare le sue spese allo stesso modo di una persona con carte di credito esaurite.
"Nello stesso momento in cui hai a che fare con il limite del debito, stai anche mettendo in atto meccanismi in modo da non continuare a massimizzarlo", ha detto Scalise ai giornalisti a Capitol Hill, "perché se il limite viene alzato, non vai al negozio il giorno dopo e lo massimizzi di nuovo."
"Inizi a capire come controllare il problema della spesa. E questo va avanti da troppo tempo. E lo affronteremo", ha detto.
Ciò che i repubblicani non sono riusciti a dire, tuttavia, è che, a differenza di una famiglia che è inadempiente sul proprio debito, un default del governo degli Stati Uniti avrebbe enormi ripercussioni in tutto il mondo.
Un default sui buoni del Tesoro potrebbe gettare l'economia statunitense in una spirale tanto grave quanto la Grande Recessione, ha avvertito la società di ricerca Moody's Analytics in un rapporto del settembre 2021.
All'epoca, Moody's prevedeva anche un calo del 4% del prodotto interno lordo e la perdita di quasi 6 milioni di posti di lavoro in caso di default degli Stati Uniti.
Nella sua lettera a McCarthy di venerdì, la Yellen ha scritto: "In effetti, in passato, anche le minacce che il governo degli Stati Uniti potesse non adempiere ai propri obblighi hanno causato danni reali, incluso l'unico declassamento del rating del credito nella storia della nostra nazione nel 2011. "
Yellen ha aggiunto: "L'aumento o la sospensione del limite del debito non autorizza nuovi impegni di spesa né costa denaro ai contribuenti. Permette semplicemente al governo di finanziare gli obblighi legali esistenti che i Congressi e i Presidenti di entrambe le parti hanno assunto in passato".
Emma Kinery della CNBC ha contribuito a questo articolo.
Correzione: una versione precedente di questo articolo indicava erroneamente il mese in cui il Congresso ha aumentato il limite legale del debito.


RSS - Mastodon