Parliamo di...

Hogwarts Legacy lodato per la rappresentazione dei disabili

#14Febbraio  #rappresentazione  #hogwarts 

Contenuto originale di LaScimmiaPensa.com
Condividi l'articolo
Hogwarts Legacy, nuovissimo gioco sviluppato da Avalanche Software e ambientato nell’Universo di Harry Potter, è sicuramente il gioco del momento (qui la nostra recensione). I fan, sebbe il titolo stia ottenendo riscontri positivi, sono tuttavia divisi. Mentre alcuni sono felici, altri stanno esprimendo la loro delusione per il successo del gioco a causa delle opinioni dell’autrice JK Rowling, da molti considerate transfobiche. Tuttavia in giro per il web arrivano anche canti di lode nei confronti del titolo. Parlando sul subreddit di Hogwarts Legacy, un giocatore ha elogiato la rappresentazione della cecità nel mondo magico del gioco, vale a dire il personaggio Ominis Gaunt.
Sono nata disabile e sono una gamer fin dall’infanzia – si legge. Spesso mi sembra che quando le persone disabili sono rappresentate nei giochi, sia solo un personaggio usa e getta su una sedia a rotelle, per spuntare una casella. È un modo semplice e immediato per dimostrare che, ehi, questa persona è disabile. E questo è bello, ma non mi sembra molto premuroso. Ma Ominis Gaunt è un fantastico esempio di rappresentazione. È cieco. Ma invece di un bastone, usa un incantesimo con una luce rossa pulsante per muoversi. Se lo segui un po’, lo vedrai.


RSS - Mastodon