HomeFonte
Skip to main content

Sarah Jessica Parker dice tutta la verità sull’abbandono di 'Sex and the City' di Kim Cattrall

L’attrice racconta perché 'Samantha' è stata esclusa anche da 'And Just Like That'
Sarah Jessica Parker dice tutta la verità sull’abbandono di 'Sex and the City' di Kim Cattrall

Per anni sono circolate mezze verità, voci di corridoio e persino dichiarazioni dirette di Kim Cattrall, la Samantha di Sex and the City, che diceva di non sentirsi al suo posto assieme al cast guidato da Sarah Jessica Parker, e che per questo aveva saltato lo spin-off e sequel della serie, And Just Like That.

Sarah Jessica Parker ha così deciso di fare chiarezza una volta per tutte: in una recente puntata del podcast THR’s Awards Chatter, gestito dal magazine The Hollywood Reporter, ha raccontato a Scott Feinsberg la difficoltà che ha sempre provato nello spiegare la situazione con Kim Cattrall. Ma, ha aggiunto, è comunque giusto per i fan conoscere il perché della "rottura" tra Kim, lei e il cast. La Carrie di Sex and the City ha premesso che non era la classica “lite tra donne”, da sempre ipotizzata dai media.

Cynthia Nixon, Sarah Jessica Parker e Kristin Davis in una scena di "And Just Like That"

Parker ha chiarito che non c'è mai stato alcun tipo di discussione con Cattrall: “Spero che i media smetteranno di definire i fatti come un litigio, perché questo non riflette la realtà”. La sua versione è che ha sempre fatto di tutto per avere un ottimo rapporto con tutti sul set: proprio per questo non si era mai pronunciata sulla questione. Però, dice, le dichiarazioni di Kim Cattrall l’hanno ferita nel profondo.

Tutto sarebbe iniziato attorno al 2017. All’epoca, si stava discutendo se realizzare o meno un terzo film di Sex and the City, idea poi naufragata. Per colpa di chi? Secondo Parker, Cattrall si era resa disponibile a partecipare alle riprese solo se la Warner Bros avesse approvato un altro suo progetto, non legato alla serie. La Warner non era nelle condizioni di accettare l’accordo, e così, cast e produzione, di comune accordo, hanno abbandonato il discorso di un terzo speciale.

'Sex in the City' is getting a Samantha-free revival
Una scena di "Sex in the City" insieme a Kim Cattrall

Sarah Jessica Parker ammette che per lei e le altre protagoniste Cynthia Nixon e Kristin Davis è stata una decisione presa a malincuore, e che tutte sono rimaste davvero deluse. Cattrall, invece, non avrebbe avuto dei ripensamenti sulla sua offerta, e da quel momento, racconta Parker, “ha cominciato a parlare male di me pubblicamente”.

Ospite del talk show di Piers Morgan, Cattrall ha in effetti raccontato che lei, Sarah Jessica Parker e le altre protagoniste di Sex and the City non erano mai state amiche: cosa che ha molto ferito Parker, come ha dichiarato durante lo show tv Watch What Happens Live.

Inoltre, alla domanda se lei si fosse comportata da diva e avesse chiesto una retribuzione troppo alta per il terzo film, Cattrall ha risposto che avrebbe invece girato la domanda a tutta la produzione, chiedendo invece che cosa avessero fatto loro per lei, e che sicuramente Sarah Jessica Parker “avrebbe potuto essere molto, molto più gentile. Non so quale sia il suo problema”.

Da quel momento sono circolati rumors in cui i media raccontavano che dopo il progetto saltato, il resto del cast di SATC avesse smesso di rivolgere la parola a Kim Cattrall. Queste voci però non sono mai state confermate: da un parte Sarah Jessica Parker si diceva molto delusa, dall’altra Kim Cattrall rivolgeva commenti acidi alla ex collega, chiamandola anche “ipocrita” sui social, come riporta Elle US, dopo che SJP le aveva manifestato le sue condoglianze per la morte del fratello di Cattrall.

Tornando alle dichiarazioni di Sarah Jessica Parker nel podcast, l’attrice ha concluso che, pur riconoscendo tutto il merito di Cattrall per il successo di Sex and the City, il risultato di And Just Like That, anche senza il personaggio di Samantha, ha reso felice e soddisfatto sia il cast sia lo showrunner Michael Patrick King, presente dai tempi di SATC.

Parker ammette che è stato naturale da un certo punto in poi mettersi in una “posizione d’ascolto”, accettando così che l’ambiente professionale e personale creatosi tra SATC e AJLT non fosse più il luogo ideale per Cattrall:

“Non le abbiamo chiesto di far parte di And Just Like That perché ha dimostrato chiaramente che non fosse un progetto di suo interesse, e anche noi non ci sentivamo a nostro agio [a intraprenderlo con lei], e così non lo abbiamo fatto. Questo non significa 'escluderla', ma solo ascoltare. Bisogna ascoltare le persone, e se queste rilasciano dichiarazioni pubbliche che suggeriscono che non vogliono stare in un certo ambiente […], si arriva al punto in cui dici: 'ok, lo abbiamo capito'”.

Scelti per te

Trending su Mashable