HomeFonte
Skip to main content

Kate Bush rivela di essere una fan di 'Stranger Things' in un'intervista della BBC

"È un bel modo di usare la mia canzone". La sua 'Running up that hill' è tornata in classifica grazie alla serie
Kate Bush rivela di essere una fan di 'Stranger Things' in un'intervista della BBC

Kate Bush è deliziata dall'essere tornata in classifica dopo 37 anni dall'uscita della sua hit Running Up That Hill (A Deal With God).

L'amata cantautrice britannica sta dominando le liste dei singoli dopo che la sua canzone del 1985 è apparsa nell'episodio quattro della quarta stagione della serie Netflix di Stranger Things.

Bush raramente si fa intervistare, ma ha rotto il suo silenzio dopo aver conquistato così tanti record con il revival della sua canzone. A 63 anni è la donna più anziana a essere arrivata in testa alla top ten e 37 anni è il tempo più lungo mai impiegato da un brano per guadagnarsi la prima posizione. È anche la sua prima hit in America e arriva 44 anni dopo il suo debuto del '78 con l'iconica Wuthering Heights.

In un'esclusiva mondiale per il programma BBC Radio 4 Woman's Hour, Bush ha parlato di come si sente ad aver raggiunto un nuovo pubblico con la sua canzone.

“È semplicemente straordinario" ha detto alla presentatrice Emma Barnett. "È una serie così bella, perciò sapevo che la canzone avrebbe attirato l'attenzione. Ma non avrei mai immaginato qualcosa del genere. È eccitante e anche abbastanza scioccante, devo dire, come se tutti fossero impazziti".

"Quello che è davvero straordinario è questo nuovo pubblico, che in molti casi non aveva mai sentito parlare di me, e adoro questa cosa. Il pensiero di tutti questi giovani che ascoltano la canzone per la prima volta e la scoprono, credo sia davvero speciale" ha aggiunto.

Ma di cosa parla davvero la canzone?

"Be', mi piace che la gente l'ascolti e si immagini quel che vuole. Ma all'inizio è stata scritta pensando a un uomo e una donna che si scambiano di ruoli per capire cosa vuol dire stare dall'altra parte" ha spiegato Kate Bush.

La canzone, tratta dal suo quinto album, Hounds of Love (1985) — si sarebbe dovuta chiamare A Deal With God (un patto con Dio) ma la casa discografica temeva che menzionare la religione avrebbe reso la traccia meno appetibile per le radio. Per Bush, comunque, si chiamerà sempre così.

Nella serie la canzone accompagna un momento molto importante. Come spiega su Mashable Rebecca Ruiz, la scena ha risuonato molto in chi ha sperimentato una crisi di salute mentale. Ne parla così:

Di sicuro una delle scene più potenti e emozionanti del primo volume della nuova stagione arriva con l'episodio quattro, quando Max (Sadie Sink) è tenuta psicologicamente in scacco da Vecna, un serial killer che fa cadere in trance le vittime e le tortura con le loro paure ed esperienze più tremende prima di assassinarle. Lo scontro finale tra Vecna e Max si combatte al ritmo della hit anni Ottanta di Kate Bush, "Running Up That Hill", una ballata elettronica e di percussioni che parla del fare un patto con Dio, e che è anche la canzone preferita di Max.

Bush ha raccontato come si sente ad avere la sua canzone in quella scena. "Mi sono detta, che modo meraviglioso e positivo per usare la canzone, come un talismano per Max. È veramente molto toccante".

Se ve lo steste chiedendo, sì, Kate Bush ha guardato Stranger Things "dall'inizio" — e quando Barnett le ha chiesto se era già una fan, lei ha risposto: "Sì sì, e anche molto". Lo stesso vale per suo figlio. "Lo siamo tutti" ha aggiunto. "i nostri amici continuavano a ripetere che dovevamo vedere questa serie e alla fine ci siamo detti, va bene, l'abbiamo vista in un colpo solo e così da allora non ci perdiamo un episodio".

Kate Bush ha voluto soprattutto esprimere gratitudine ai suoi fan: "Grazie a tutti" ha detto.

E ai nuovi ascoltatori: benvenuti nel club.

Dall'edizione americana di Mashable