HomeFonte

Napoletano assaggia la pizza da 65 euro di Briatore: “Sembra un cracker”

Hanno scatenato non poche polemiche le dichiarazioni di Flavio Briatore, che ha sollevato dubbi sulla qualità delle pizze partenopee vendute a prezzi esigui, spingendo Giuseppe, napoletano fondatore de Il mio viaggio a Napoli a raccontare la sua esperienza all’interno del Crazy Pizza romano del noto imprenditore.

Briatore, napoletano al Crazy Pizza: “Sembra un cracker”

Era lo scorso giugno quando, insieme alla sua compagnia, si è recato presso il noto locale, condividendo la sua esperienza, tramite social, con i suoi followers. Innanzitutto ha mostrato i prezzi del menù che spazia dai 14 euro della Margherita ai 65 della Pata Negra.

“Questa è una focaccia me se la pizza è così stiamo rovinati” – ha commentato assaggiando l’antipasto ordinato. Passando poi alla pizza: “Ma non è lievitata proprio, sembra un biscotto. L’impasto è poco salato, il pomodoro è leggermente velato, sembra un cracker, è molto croccante. Se riescono a vendere questa pizza a 65 euro sono dei veri e propri geni”.

In un recente video, Giuseppe ha ricordato la sua esperienza commentando: “Premetto che non ho nulla contro Briatore, imprenditore stimato e di successo. Sono stato al Crazy Pizza di Roma e ho ordinato una Pata Negra, ovvero Margherita con prosciutto crudo spagnolo, dal costo di 65 euro. Ho ordinato anche una pizza col prosciutto cotto dal costo di 27 euro. La pizza non mi è piaciuta, era molto sottile, il cornicione poco pronunciato, lontana anni luce dalla pizza napoletana. Lui stesso però non ha mai dichiarato che la sua pizza fosse quella napoletana”.

Potrebbe anche interessarti