HomeFonte
rotate-mobile
Sabato, 28 Maggio 2022

Una sedia alzata al cielo: 30 anni fa il gesto di mister Mondonico nella finale Uefa tra Ajax e Torino

Una impresa sfiorata. E "Mondo" che entra di diritto nella storia del Toro

Ci sono più momenti che ancora sono ben impressi nella mia mente, e nella mente di tutti i tifosi del Torino, di quel disgraziato 13 maggio 1992, giorno in cui si è giocata la finale di ritorno di Coppa Uefa fra l'Ajax e il "mio" Toro. 

Oltre ai pali colpiti da Casagrande, Mussi e Sordo, l'altro momento clou è stato quando il compianto Emiliano Mondonico alzò al cielo quella sedia in plastica. Un gesto di protesta contro l'arbitro per un rigore non dato (fallo ai danni di capitan Cravero) e che avrebbe potuto aprire le porte ad un trionfo europeo che per il Toro sarebbe stato storico.

Un gesto contro gli Dei del calcio, che ancora una volta si presero gioco dei granata. 

Oggi sono esattamente passati 30 anni da quella finale, che venne persa dal Toro senza averla persa. Figlio di due regole non più esistenti: la doppia finale e il gol in trasferta che valeva doppio. 

E sono esattamente passati 30 anni da quel gesto. 

Una sedia alzata al cielo. Una impresa sfiorata. E "Mondo" che entra di diritto nella storia del Toro. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

Una sedia alzata al cielo: 30 anni fa il gesto di mister Mondonico nella finale Uefa tra Ajax e Torino

TorinoToday è in caricamento