HomeFonte
Il Gusto

Quattro mani, due cuori e un ristorante: Il Luogo di Aimo e Nadia compie 60 anni

Aimo e Nadia Moroni
Aimo e Nadia Moroni 
Un traguardo importante per la famiglia Moroni: quanta acqua sotto i ponti da quel 1962, quando due giovani toscani aprirono la loro trattoria a Milano. Diventando in pochi anni il ristorante di riferimento per la ristorazione di qualità. Un anniversario tra ricordi e aneddoti
4 minuti di lettura

Che sapore aveva Milano nel 1962? Domanda curiosa e non facilissima. Possibile però girarla ad Aimo Moroni e a sua moglie Nadia, che proprio quell’anno aprivano in una vietta della periferia milanese la Trattoria da Aimo e Nadia. Sessant’anni più tardi è un elegante locale a due stelle (conquistate 32 anni fa), si chiama Il Luogo di Aimo e Nadia, ha al timone due bravi chef che hanno ereditato la filosofia e gli insegnamenti dei titolari (e sono diventati loro soci) e a sovrintendere Stefania Moroni, figlia dei fondatori.

Questo contenuto è
riservato agli abbonati

1€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Tutti i contenuti del sito

3,99€/settimana prezzo bloccato

Attiva Ora

Tutti i contenuti del sito, il quotidiano e gli allegati in digitale