HomeFonte
Arabia Saudita e Turchia

Mohammed Bin Salman in Turchia da Erdogan. La fidanzata di Khashoggi: "E' un assassino"

Vedere il principe saudita ad Ankara "è straziante, mi sento sconvolta e triste" dice Hatice Cengiz, all'epoca compagna del giornalista saudita assassinato nel 2018

Mohammed Bin Salman in Turchia da Erdogan. La fidanzata di Khashoggi: "E' un assassino"
(AP Photo/Burhan Ozbilici)
Recep Tayyip Erdogan e Mohammed bin Salman

“Fratellanza storica”. Riyad e Ankara scelgono questa formula per definire il rapporto tra le due potenze mediorientali nel comunicato congiunto che dà conto della visita di oggi in Turchia del principe ereditario saudita Mohammed bin Salman e dei colloqui con il presidente Recep Tayyip Erdogan, inizio di “una nuova era” dopo il gelo seguito all'omicidio del giornalista dissidente Jamal Khashoggi nelle stanze del consolato dell'Arabia Saudita a Istanbul, avvenuto nell'ottobre 2018 quando i rapporti tra i due paesi erano già deteriorati per l'opposizione saudita alla fratellanza musulmana in Egitto, sostenuta invece da Erdogan, e per l'embargo imposto al Qatar (stretto alleato di Ankara) da vari paesi del Golfo, tra cui l'Arabia Saudita. "Durante i colloqui, è stata sottolineata la determinazione ad inaugurare un nuovo periodo di cooperazione nei rapporti bilaterali a livello politico, economico, militare e riguardo alla sicurezza" si legge inoltre nella dichiarazione.

Hatice Cengiz, ricercatrice turca di 39 anni, era la fidanzata di Khashoggi, colei che ha aspettato invano che uscisse dal consolato dove era andato a ritirare un certificato di divorzio che avrebbe consentito ai due di sposarsi. “In Turchia - ha detto Cengiz - inizialmente il governo ha scelto di stare dalla parte della giustizia, ma poi ha cambiato idea. È una vergogna che non abbiano scelto la giustizia e i diritti umani perché sarebbe potuto essere un messaggio molto importante. Purtroppo hanno deciso di non andare oltre. Vedere Mohammad bin Salman visitare questo paese è straziante. La legittimazione che ottiene non cambia il fatto che è un assassino", anzi "mette le persone in grande pericolo. Mi sento particolarmente sconvolta e triste".