HomeFonte
rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Calcio

Giampiero Clemente a quasi 44 anni non lascia ma raddoppia: sarà calciatore e direttore sportivo del Resuttana

Il Pescatore di Perle ricoprirà il doppio ruolo nella società palermitana neopromossa in Eccellenza: "Ho accettato per la serietà della società e per la voglia di continuare, l'obiettivo è costruire una squadra giovane che allo stesso tempo possa fare bene in campionato"

Dopo la stagione che lo ha visto essere con più di 30 gol mattatore assoluto del campionato del Resuttana San Lorenzo promosso in Eccellenza, Giampiero Clemente non si era sbilanciato in merito alla prosecuzione della sua lunga carriera. A poche settimane dall'inizio del precampionato la riserva è stata sciolta: alle soglie dei 44 anni il "Pescatore di Perle" non lascia, anzi raddoppia: il calciatore resta infatti nella società nerorosa, dove ricoprirà anche il ruolo di direttore sportivo, prendendo il posto di Aurelio Lo Bianco. Ad annunciarlo è stata, con un breve video, la stessa squadra palermitana.

Per Clemente non è la prima esperienza in assoluto in un ruolo dirigenziale. Il calciatore palermitano infatti era stato dopo la fine della sua carriera tra i professionisti il responsabile del settore giovanile del Benevento, un ruolo che ha ricoperto per due anni prima di tornare in Sicilia e rimettere gli scarpini.

Il neo calciatore-dirigente spiega telegraficamente cosa lo ha convinto a cimentarsi in questa sfida insolita: "Ho accettato per la serietà della società e per la voglia di continuare questo progetto - afferma a PalermoToday - non potevo dire di no a queste persone che in questi due anni si sono dimostrate eccezionali. Accettiamo questa sfida: cercheremo di costruire una squadra giovane ma allo stesso tempo che abbia tutte le caratteristiche per far bene in Eccellenza. Io sono pronto, la società assieme a me: adesso c'è solo da lavorare ed essere competitivi al massimo"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giampiero Clemente a quasi 44 anni non lascia ma raddoppia: sarà calciatore e direttore sportivo del Resuttana

PalermoToday è in caricamento