HomeFonte

Pocket-lint è supportato dai suoi lettori. Quando acquisti tramite i link sul nostro sito, potremmo guadagnare una commissione di affiliazione. Scopri di più

Questa pagina è stata tradotta utilizzando l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico prima di essere revisionata da un redattore umano nella vostra lingua madre.

(Pocket-lint) - Sono stati rivelati i dettagli sui piani di Xiaomi per l'aggiornamento di metà anno della sua famiglia di dispositivi di punta, che potrebbe essere lanciato sotto forma di 12S - o forse 12T.

L'aggiornamento di metà anno non è una novità per l'azienda: sia Xiaomi che Redmi hanno lanciato negli anni precedenti dispositivi con un nuovo hardware di base. Xiaomi ha spesso contrassegnato questi dispositivi con la lettera T, mentre Redmi utilizza spesso la lettera S - anche se a volte ci sono variazioni regionali nella denominazione - e in precedenza abbiamo visto anche lo Xiaomi 11i.

Le specifiche trapelate per i prossimi dispositivi suggeriscono un aggiornamento dello Xiaomi 12 e dello Xiaomi 12 Pro con Snapdragon 8+ Gen 1. Si mormora anche che potrebbe esserci una versione Dimensity 9000 dello Xiaomi 12S Pro, anche se sospettiamo che sia destinata al mercato cinese.

Per il resto, la fuga di notizie suggerisce che non ci sono grandi cambiamenti rispetto ai modelli Xiaomi 12 esistenti ed è quello che ci aspettiamo - mentre c'è ancora attesa per il potenziale lancio dello Xiaomi 12 Ultra.

Sono previste diverse configurazioni, con 8 o 12 GB di RAM e 128, 256 o 512 GB di storage.

Resta ancora da vedere come Xiaomi presenterà questi dispositivi a livello globale, ma il ritmo di rilascio dei telefoni può diventare scoraggiante. Mentre i dispositivi sono già in commercio da tempo in Cina, con un ritardo nel rilascio a livello globale, gli aggiornamenti sembrano arrivare solo mesi dopo la messa in vendita della versione precedente.

Abbiamo una panoramica dei dispositivi Xiaomi proprio qui, ma è chiaro che la scelta del telefono da acquistare potrebbe presto diventare un po' più confusa.

Scritto da Chris Hall.