HomeFonte
0, 0, 1, 0, 0, 0, 0 trend

Ostaggio in Parlamento, la strana tradizione dei reali inglesi

Buckingham Palace ha una strana tradizione secolare: prendere in ostaggio un deputato se la regina o uno dei suoi rappresentanti entrano in Parlamento

12 Maggio 2022
Fonte: Getty Images

Ogni volta che la Regina o uno dei rappresentanti della Famiglia Reale fa il suo ingresso nelle camere del Parlamento inglese, uno dei deputati della Camera dei Comuni viene preso in ostaggio. Si tratta di una stranissima tradizione che risale addirittura al ‘600 e che viene tutt’ora messa in pratica. L’ultima volta è successa al deputato conservatore James Morris, preso in ostaggio il 10 maggio 2022 in occasione del discorso tenuto dal Principe Carlo in nome della Regina Elisabetta II.

A dare avvio a questa bizzarra tradizione furono (suo malgrado) le vicende occorse ad un altro Carlo d’Inghilterra, ovvero Re Carlo I Stuart. Nel 1649, infatti, il sovrano venne processato e poi condannato a morte proprio dal Parlamento Inglese, che diede avvio al breve periodo repubblicano del Commonwealth of England guidato da Oliver Cromwell. Da quel momento in poi, il monarca britannico si rifiuta di entrare nelle camere legislative senza prima prendere un parlamentare in ostaggio a titolo di garanzia, ospitandolo a titolo temporaneo presso i locali di Buckingham Palace.

Da protocollo, tocca al Viceciambellano della Casa Reale che, qualora succedesse qualcosa al sovrano, sarebbe destinato a subirne la medesima sorte. James Morris, in particolare, è il deputato che ricopre questa carica, che ha essenzialmente il dovere di comunicare alla regina il corretto funzionamento della Camera dei Comuni.

Oggi giorno, tuttavia, si tratta di un evento dal sapore spiccatamente cerimoniale e, durante la ‘prigionia’, il parlamentare preso in ostaggio può andare tranquillamente in giro per la residenza reale, dove può bere un caffè, ordinare un drink o fermarsi a guardare la tv. In poche parole, può fare qualunque cosa voglia ma non può in alcun modo lasciare Buckingham Palace.

Poi, una volta che la Regina o il suo rappresentante sia rientrato indenne dalla sua visita al Parlamento, il suddetto ‘ostaggio’ è liberissimo di andar via e tornare tranquillamente alla sua vita di tutti i giorni.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti