HomeFonte
×

Ucraina, Zelensky: “Trattative per evacuare Azovstal molto complesse”. Oggi la riunione Nato

Zelensky ha definito molto complesse le trattative per far uscire gli ultimi militari rimasti nell'acciaieria Azovstal. Oggi è in programma la riunione della Nato.

Zelensky giorno liberazione vicino

Mentre oggi è in programma la riunione della Nato, il presidente ucraino Zelensky ha reso noto che le trattative per evacuare i soldati ancora asserragliati nell’acciaieria Azovstal sono sempre più complesse.

Zelensky: “Negoziati per evacuare Azovstal complessi”

Nel suo ultimo video-discorso, il leader dell’Ucraina ha infatti parlato di colloqui “molto complessi” con la Russia per far uscire gli ultimi difensori dallo stabilimento di Mariupol, aggiungendo che Kiev si avvale di “intermediari influenti“.

Le forze russe bombardano costantemente le acciaierie nel porto meridionale di Mariupol, ha spiegato, e “al momento sono in corso trattative molto complesse sulla prossima fase della missione di evacuazione“.

Avanti negoziati su sanzioni Ue

I negoziati sul sesto pacchetto Ue di sanzioni contro la Russia per la guerra in Ucraina stanno continuando al Consiglio. In assenza di sviluppi decisivi nel fine settimana, la palla passerà ai ministri degli Esteri che si riuniranno lunedì prossimo a Bruxelles in un Consiglio in calendario da tempo.

L’embargo, graduale, alle importazioni di petrolio è tuttora bloccato dall’Ungheria, che chiede compensazioni e proroghe.

Missile colpisce Casa della Cultura a Kharkiv

Un attacco missilistico di possibile provenienza russa ha colpito la Casa della Cultura di Derhachi (vicino a Kharkiv), che è stata utilizzata per distribuire aiuti. Il sindaco di Kharkiv, Vyacheslav Zadorenko, ha dichiarato che “non posso chiamarlo altro che un atto terroristico: volevano colpire la base dove immagazziniamo le provviste e creare una catastrofe umanitaria“.

Kiev prepara 41 processi per crimini di guerra

La procura generale dell’Ucraina sta analizzando 41 casi di soldati russi colpevoli, secondo le accuse, di crimini di guerra. Queste le parole della procuratrice generale Iryna Venediktova:”Abbiamo 41 episodi sospettati per i quali saremo pronti ad andare in tribunale. Tutti riguardano l’articolo 438 del codice penale ucraino relativo ai crimini di guerra, ma per tipi diversi di crimini di guerra.

Ci sono bombardamento di infrastrutture civili, uccisione di civili, stupro e saccheggio“.

Contents.media
Ultima ora