HomeFonte
Open Fiber

Open Fiber in Toscana: cablato il comune di Marciano della Chiana. In futuro anche Massa

Open Fiber ha concluso i lavori per portare la fibra ottica nel comune toscano di Marciano della Chiana, in provincia di Arezzo, considerato “area bianca” del Paese (zona esclusa da programmi di cablaggio per questioni di mercato). La società, inoltre, ha siglato una convenzione col comune di Massa, per realizzare una nuova infrastruttura FTTH anche nel capoluogo della provincia di Massa Carrara.

In merito alle aree bianche d’Italia, oggetto dei tre bandi Infratel, Open Fiber sta realizzando, con il contributo economico delle regioni coinvolte (in questo caso la Regione Toscana), un’infrastruttura che punta a ridurre il divario digitale, fornendo servizi di connettività in oltre 9 milioni di abitazioni in tutta Italia.

In particolare, il progetto dedicato a Marciano della Chiana, illustrato dal Sindaco, Maria De Palma, dall’Assessore Regionale, Stefano Ciuoffo, e dai rappresentanti di Open Fiber, ha visto la realizzazione di una nuova rete, con 1665 unità immobiliari connesse con tecnologia FTTH e 212 con tecnologia FWA. Le aree maggiormente coinvolte sono quelle di Case Salvadori, Badicorte, Sei Vie, Pescaia, Case Nuove e Cesa.

I cittadini di questo comune, dunque, possono usufruire di una rete FTTH, con velocità di connessione fino a 10 Gigabit al secondo (come indicato da Open Fiber nei suoi comunicati), e dei servizi digitali correlati, come lo streaming online in HD e 4K, il telelavoro e la telemedicina.

Si consiglia, comunque, ai consumatori di verificare insieme all’operatore scelto, la velocità massima effettiva raggiungibile nella propria zona, tramite la banda ultralarga di Open Fiber. Quest’ultimo, infatti, in qualità di operatore wholesale only, non vende servizi in fibra ottica direttamente al cliente finale, ma è attivo esclusivamente nel mercato all’ingrosso.

Secondo quanto dichiarato da Stefano Ciuoffo, Marciano della Chiana è un’altra tappa regionale di un progetto chiamato “La Toscana va a mille“, volto a connettere più aree possibili della regione, per dare maggiori opportunità di sviluppo alle imprese e maggiori possibilità di relazioni ai cittadini. In tale contesto, domani, 13 maggio 2022, è prevista la presentazione del progetto di infrastrutturazione del comune di Gavorrano.

Open Fiber

Di seguito, le parole di Luca Borrelli, Affari Istituzionali territoriali Open Fiber:

Il nostro obiettivo è quello di ridurre il digital divide nelle aree bianche della Toscana che da anni soffrivano la mancanza di una infrastruttura in banda ultra larga all’altezza delle sfide future. In provincia di Arezzo i lavori procedono spediti e il Comune di Marciano con le oltre 1600 unità immobiliari si aggiunge ad altri 13 comuni della provincia di Arezzo serviti dalla fibra ottica.

Tornando al comune di Massa, il relativo piano prevede il collegamento in fibra ottica di 24 mila unità immobiliari, attraverso una rete di comunicazione di oltre 14 chilometri. L’investimento da 9 milioni di euro sarà a carico di Open Fiber e rientra nell’opera di modernizzazione del Paese messa in campo dalla società, che vede coinvolte 271 città in tutta la penisola.

Per Marco Gasparini, Responsabile Network & Operations Open Fiber Toscana, la nuova infrastruttura permetterà a Massa di cambiare volto, abilitando la smart city e semplificando la vita di cittadini, aziende e Pubblica Amministrazione, oltre a dare slancio al settore turistico e culturale.

Queste, invece, le parole dell’Assessore Marco Guidi, con deleghe a Lavori pubblici e Politiche energetiche:

La pandemia ha dimostrato, ancora più di prima, la necessità di essere dotati di collegamenti online più veloci e performanti sia per il lavoro che per le famiglie. In alcune zone della nostra città i collegamenti erano troppo deboli, per questo siamo convinti che questo ulteriore importante investimento sulla fibra da parte di Open Fiber possa rendere Massa una città ancora più smart e connessa con il futuro.

Per quanto riguarda la regione Toscana, nello specifico, Open Fiber sta realizzando, tramite investimenti privati, una rete in fibra FTTH anche nelle principali aree urbane. Attualmente il servizio è disponibile a Firenze, Livorno, Pisa, Prato, Arezzo, Grosseto, Viareggio, Empoli, Scandicci, Lastra a Signa, Calenzano, Sesto Fiorentino e Campi Bisenzio, con un investimento complessivo di 130 milioni di euro.

Unisciti gratis al canale @mondomobileweb di Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità della telefonia.

Seguici anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Back to top button