Gli AirTag vendono così bene che la seconda generazione è quasi una certezza

Gli AirTag vendono così bene che la seconda generazione è quasi una certezza
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

Gli AirTag di Apple (qui trovate la nostra recensione) occupano le prime pagine dei giornali solo quando sono coinvolti in casi di stalking o quando vengono usati per servizi giornalistici, ma in realtà i dispositivi della mela vendono bene, eccome, e potrebbe arrivare una seconda generazione.

Canale Telegram Offerte

Come abbiamo visto nella nostra recensione, e come probabilmente molti di voi sapranno, gli AirTag di Apple sono dei dispositivi per la localizzazione precisa, che servono per non perdere più oggetti come chiavi, cuffie, zaini, bagagli o altro. I dispositivi si basano su due tecnologie per funzionare: Bluetooth e soprattutto l'ultra wideband (molto più preciso) e hanno ricevuto diversi aggiornamenti da quando sono stati introdotti.

I primi ovviamente riguardavano le cosiddette funzioni "anti stalking", cioè avvisi che avvertivano gli utenti in caso un AirTag non associato al loro ID Apple fosse troppo vicino o addirittura addosso. In seguito alle critiche, la casa della mela ha continuato ad affinare la funzione, persino rilasciando un'app Android, con miglioramenti costanti e puntuali che però ultimamente hanno portato addirittura a diversi falsi allarmi.

Ma nonostante i problemi, gli utenti sembrano gradire molto il dispositivo di Apple, che ha fatto nascere una sorta di tag-mania tra gli altri produttori (Samsung, Huawei, OPPO e Tile) e stando all'analista Ming-Chi Kuo, particolarmente attento alle dinamiche della casa di Cupertino, sarebbe stato spedito in qualcosa tra le 20 e le 35 milioni di unità dal lancio.  

Kuo inoltre prosegue il suo messaggio con una previsione (come suo solito): se le spedizioni dovessero continuare a crescere, Apple svilupperà una seconda generazione di AirTag.  

Ma in cosa potrebbero migliorare gli AirTag?

  • uno su tutti, probabilmente fare tesoro dell'esperienza maturata con la prima versione e dotarli di funzionalità anti-stalking già di fabbrica (ma questo dovrebbe essere scontato)
  • nella nostra recensione abbiamo rilevato come l'altoparlante non sia molto potente: qui sicuramente c'è spazio per dei miglioramenti
  • un'altra caratteristica da migliorare che abbiamo riscontrato nella recensione è il design: si potrebbe fare un foro per un laccetto, in modo da non dover usare un altro accessorio per collegarli agli oggetti
  • difficile che diminuiscano le dimensioni, visto il problema dello stalking, ma bisognerà vedere le soluzioni della mela
  • la batteria non sembra essere un problema, in quanto sia il Bluetooth che l'ultra wideband sono tecnologie che ormai consumano pochissimo

Insomma, c'è spazio per molti miglioramenti, ma gli AirTag hanno appena un anno, quindi è difficile pensare che la nuova generazione possa essere introdotta a breve. E voi, quali sono le caratteristiche che vorreste veder migliorate?

Mostra i commenti