HomeFonte
Cerca
Logo
Cerca
+

"Vladimir Putin? Un tumore. Le sue condizioni...": l'audio dell'oligarca registrato di nascosto, conferme clamorose

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Vladimir Putin è “molto malato” a causa di un tumore del sangue. È quanto sostiene un presunto oligarca russo che sarebbe stato registrato di nascosto dal suo interlocutore occidentale: l’audio è finito alle mani del magazine New Lines, che lo ha pubblicato e ha così alimentato ulteriormente le speculazioni sulle condizioni di salute del presidente russo. L’oligarca - chiamato Yuri in maniera fittizia per proteggere la sua vera identità - ha sostenuto di avere legami stretti con il Cremlino e di ritenere che i problemi di salute mostrati da Putin sono collegati a un tumore del sangue.

 

 

New Lines ha citato diversi esempi, a partire dal problema alla parte bassa della schiena, che è stata operata nell’ottobre 2021, pochi mesi prima dell’invasione dell’Ucraina, iniziata lo scorso 24 febbraio. Poi c’è il dettaglio del viso di Putin sempre più gonfio - un possibile indicatore dell’uso di steroidi - e della camminata zoppicante. Nonostante le sue uscite pubbliche siano rare e rimaneggiate dal Cremlino, negli ultimi mesi sono però emersi dei segnali che indicano condizioni di salute precarie. Lunedì 9 maggio, in occasione della parata del Giorno della Vittoria, Putin è stato avvistato mentre camminava goffamente per la Piazza Rossa ed è anche stato visto con una coperta in grembo mentre osservava la parata, nonostante a Mosca quel giorno il clima fosse relativamente mite.

 

 

Il 22 aprile lo zar ha incontrato il ministro Sergei Shoigu e ha fatto molto rumore per come era accasciato sulla sedia e stringeva forte con una mano la scrivania. Dalla registrazione pubblicata da New Lines si sente l’oligarca russo inveire contro Putin: “Ha rovinato l’economia russa, quella ucraina e molte altre. Il problema è nella testa, un pazzo può capovolgere il mondo. Speriamo tutti che il leader russo muoia di cancro o a causa di un sicario interno al Cremlino”.

 

 

Dai blog