HomeFonte

L’amore è cieco? Sì ma per davvero!

Avete presente la tipica frase “l’amore è cieco“? E’ un detto che viene utilizzato soprattutto dalle vecchie generazioni per precisare che l’amore non conosce logica o ragione, ma è dettato dai sentimenti. E’ un modo semplice e sbrigativo per dire che quando si è innamorati si vede più col cuore che con gli occhi, quindi magari l’innamorato vede il partner molto più bello di come è oggettivamente.

E’ un concetto molto romantico e antico, utilizzato in film o libri di vario tipo, ma c’è una storia che prende questa frase alla lettera e che racconta di un amore proprio cieco, forse inesistente.

Jamie e Mark: un amore fantasma

Jamie, una ragazzina bella e spensierata, un giorno si innamorò di Mark. Fu un colpo di fulmine, iniziarono ad andare assieme al cinema, al parco, al ristorante. Il problema è che ovunque andassero la gente li guardava in modo piuttosto strano, come se ci fosse qualcosa di bizzarro in loro. Jamie non capiva, ma pensava che la gente fosse solo invidiosa del suo bel Mark e dell’amore così visibile che li legava.

Una sera Mark andò a casa di Jamie di nascosto, dato che i genitori non sapevano nulla, e iniziarono a baciarsi sul letto di lei. Ad un certo punto però arrivarono i genitori e spalancarono la porta, così Jamie si alzò in piedi cercando di giustificarsi.

Lei parlava e parlava, ma i genitori avevano gli occhi spalancati ed erano solo molto confusi, perchè mentre lei cercava di presentare loro Mark, il suo nuovo ragazzo, loro non vedevano nessuno affianco a lei.

Un amore sognato o reale?

Quello che ci chiediamo tutti è: Jamie vede davvero Mark o è solo frutto della sua immaginazione? A volte vogliamo così tanto qualcosa al punto di pensare che possa esistere veramente ed essere accanto a noi? Se fosse così sarebbe un concetto davvero commovente, ma allo stesso tempo incute un po’ di terrore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.