HomeFonte

Il camerino delle sparizioni

Ci sono tanti tipi di leggende metropolitane, alcune comiche, tragiche, horror, altre solo molto strane. Questa è sicuramente molto tragica ma anche bizzarra, parla di un camerino di un normalissimo negozio e della sparizione di una donna. Ne avete mai sentito parlare?

Sparire all’improvviso? Ecco come è successo

Ci troviamo a Parigi e una coppia di turisti giapponesi si diverte ad andare in giro per la città per visitare musei e monumenti vari. La donna però ovviamente non può rinunciare ad un po’ di shopping nella capitale della moda, quindi passa il tempo tra i negozi a fare spese folli. Durante uno di questi giorni a Parigi, la donna decide di andare a comprare qualcosa in un negozio del centro, così il marito, ormai esausto, decide di andare a farsi un giro per conto suo. Torna qualche ora dopo nel negozio ma non riesce a trovare la moglie. Essendo passato un po’ di tempo, l’uomo è convinto di ritrovarla in albergo, ma alla reception gli dicono che non è mai tornata.

Il marito ovviamente inizia a preoccuparsi, essendo anche in una città che non conosce non sa proprio dove cercarla. Così decide di chiamare il negozio, la polizia e gli ospedali (magari le era successo qualcosa?) Passano tre settimane ma non c’è nessuna traccia della moglie, nemmeno la polizia riesce a darsi una risposta. Il marito, disperato e pieno di dolore, decide di tornare in Giappone.

Un finale tragico e inaspettato

Cinque anni dopo l’uomo riceve una telefonata di un amico che tornava dalle Filippine. Spaventato, gli dice che ad un luna park, tra le attrazioni principali c’era un circo molto bizzarro, e avrebbe riconosciuto la moglie scomparsa con braccia e gambe amputate, trasformata in un bizzarro “freak”. Com’è possibile?

A quanto pare la donna era stata rapita in una botola all’interno del camerino del negozio: i proprietari erano in affari con trafficanti di esseri umani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.