HomeFonte

Incentivi auto 2022: quando partono e come funzionano

Incentivi auto 2022
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Incentivi auto 2022: sono pronti per partire ed essere disponibili. Dopo l’annuncio ecco la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale che darà via libera a chi vorrà comprare una macchina nuova.

Incentivi auto 2022: quando partono

Gli incentivi auto 2022 sono pronti per essere disponibili. Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, i nastri di partenza stanno per essere tagliati. I fondi messi a disposizione dal governo prevedono 650 milioni per il 2022, con stanziamenti anche su 2023 e 2024 per un totale di due miliardi di euro. Gli sgravi possono arrivare fino a 5.000 euro in caso di rottamazione di un’auto fino a Euro 5, con la possibilità di acquistare un veicolo con un prezzo massimo compreso tra 35 e 45 mila euro più Iva.

Lunedì 16 maggio ci sarà la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, mentre la piattaforma dove si possono effettuare le prenotazioni di auto partirà il 25 maggio, ma i contratti di vendita saranno validi già dal 16 maggio. “I tempi sono stati più lunghi del previsto, ma ci siamo arrivati. Speriamo che gli incentivi auto servano a fare ripartire il mercato in difficoltà” commenta il viceministro allo Sviluppo Economico, Gilberto Pichetto.

Come funzionano

Nel dettaglio, sono sempre tre le fasce previste per poter usufruire degli incentivi auto (previsti infatti anche bonus sull’acquisto di moto e veicoli commerciali). Emissioni di CO2 comprese tra 0 a 20 g/km, da 21 a 60 g/km e infine da 61 a 135 g/km.

Ecco invece i veicoli interessati e coperti dagli incentivi previsti dal Governo Draghi:

  • Auto elettriche (fascia 0-20 g/km): 220 milioni all’anno (235 nel 2023, 245 nel 2024). Si  possono ottenere 3.000 euro più eventuali 2.000 di rottamazione.
  • Auto ibride (fascia 21-60 g/km): 225 milioni all’anno (235 nel 2023, 245 nel 2024). Qui, invece, 2.000 euro più eventuali 2.000 di rottamazione.
  • Altre (fascia 61-135 g/km): 170 milioni all’anno (150 nel 2023, 120 nel 2024). Per l’ultima fascia, 2.000 euro solamente con rottamazione di un’auto compresa nelle classi tra Euro 0 e Euro 4.
  • Ciclomotori, motocicli, veicoli commerciali: 35 milioni all’anno.

 

Leggi anche: Bonus revisione auto 2022: requisiti, come richiederlo, a chi spetta e come funziona