Alessandro, padre Elena Del Pozzo/ “La madre Martina Patti le diceva che sono pazzo”

- Alessandro Nidi

Alessandro, padre di Elena Del Pozzo, ha rivelato agli inquirenti: “La madre della bambina, Martina Patti, davanti a lei affermava che avrebbe messo di mezzo l’avvocato”

elena del pozzo 640x300
Elena Del Pozzo (Chi l'ha Visto, 2022)

Le dichiarazioni rilasciate agli inquirenti da Alessandro, padre di Elena Del Pozzo, sono state mandate in onda nella serata di mercoledì 22 giugno 2022 a “Chi l’ha Visto”, trasmissione di Rai Tre condotta da Federica Sciarelli. In particolare, l’uomo ha parlato del legame con la madre di sua figlia, dicendo: “Il rapporto è finito ad aprile scorso per volontà mia. Adesso i nostri rapporti erano sereni, anche se, dato che ho iniziato da poco una relazione sentimentale con un’altra donna, ho notato qualche strano atteggiamento di Martina”.

“Infatti, di recente ho postato sullo stato di WhatsApp una foto con la mia nuova compagna e subito dopo Martina ha pubblicato un video in compagnia di un uomo. Martina aveva mostrato a nostra figlia una fotografia in cui ero assieme alla mia nuova compagna e mi aveva detto che la bambina si era molto arrabbiata… A quel punto anche io ho fatto vedere alla bambina una foto della mamma con un uomo e per questo Martina si è molto innervosita”.

ALESSANDRO, PADRE DI ELENA DEL POZZO: “MARTINA PATTI PENSO CHE SIA ANCORA SENTIMENTALMENTE COINVOLTA CON ME”

Nel prosieguo del contenuto audio trasmesso in diretta televisiva, Alessandro, papà di Elena Del Pozzo, ha rivelato di essere stato contattato telefonicamente da Martina Patti davanti alla loro figlia e “parlando con me, si è rivolta a lei e le ha detto: ‘Lo vedi che tuo padre è pazzo? Ora metto l’avvocato’. Per questo penso che Martina sia ancora sentimentalmente coinvolta con me”.

Ricordiamo che è stata proprio la donna, rea confessa, a uccidere la bambina e, secondo l’autopsia, Patti “ha inferto più colpi d’arma da punta e taglio alla figlia. Ho portato Elena in questo campo e le ho fatto del male e non ricordo altro perché ero girata e non volevo guardare. Non ricordo la reazione della bambina mentre la colpivo, forse era ferma, ma ho un ricordo molto annebbiato”.







© RIPRODUZIONE RISERVATA