HomeFonte
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
23 giu 2022
23 giu 2022

Cugini uccisi per il furto dei limoni, fermato un proprietario terriero ad Acireale

Sarebbe stato lui a esplodere diversi colpi di arma da fuoco contro Vito Cunsolo, 29 anni, e Virgilio Cunsolo Terrano, di 30, uccidendoli sul posto del loro ritrovamento

23 giu 2022
Due uomini di 31 e 30 anni sono stati uccisi in un fondo agricolo di Acireale, nel catanese, 22 giugno 2022. Secondo una prima ipotesi investigativa potrebbe trattarsi di due ladri di agrumi. Sul posto per le indagini ci sono i carabinieri della compagnia di Acireale e del Comando provinciale di Catania.
ANSA
Due uomini di 31 e 30 anni sono stati uccisi in un fondo agricolo di Acireale: i rilievi
Due uomini di 31 e 30 anni sono stati uccisi in un fondo agricolo di Acireale, nel catanese, 22 giugno 2022. Secondo una prima ipotesi investigativa potrebbe trattarsi di due ladri di agrumi. Sul posto per le indagini ci sono i carabinieri della compagnia di Acireale e del Comando provinciale di Catania.
ANSA
Due uomini di 31 e 30 anni sono stati uccisi in un fondo agricolo di Acireale: i rilievi

Acireale (Catania) - Un proprietario terriero, è stato fermato da carabinieri della compagnia di Acireale nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Catania sul duplice omicidio scoperto ieri in un fondo agricolo di contrada Pennisi. Secondo l’accusa, sarebbe stato lui a esplodere diversi colpi di arma da fuoco contro Vito Cunsolo, 29 anni, e Virgilio Cunsolo Terrano, di 30, uccidendoli sul posto del loro ritrovamento.

 Una delle ipotesi al vaglio degli investigatori è i due siano stati sorpresi a rubare dei limoni. Ma, al momento, nessun’altra tesi alternativa è esclusa. Durante la notte i carabinieri hanno sentito familiari, amici e conoscenti delle due vittime, per ricostruire la loro personalità e le loro frequentazioni. A cercare Vito Cunsolo e Virgilio Cunsolo Terrano erano stati alcuni familiari, visto che il giorno prima non erano rientrati a casa. 

Ieri ci sono stati momenti di tensione dopo il ritrovamento dei due cadaveri.- I carabinieri di Acireale hanno sentito per tutta la notte amici e parenti dei due cugini trentenni. Le due vittime non erano rientrate a casa dalla notte precedente. Ieri a tarda sera, sul luogo del rinvenimento dei due cadaveri, sono arrivati molti conoscenti dei Cunsolo che abitavano al Villaggio Sant’Agata e ci sono stati momenti di tensione con i militari dell’Arma. 

Al vaglio degli inquirenti anche la posizione di alcuni proprietari della zona e dei personaggi che in passato hanno assicurato la osiddetta guardiania di quella zona, coltivata prevalentemente a limoni. I militari avrebbero già un’idea sulla ricostruzione di quanto avvenuto tra martedì notte e ieri pomeriggio, momento in cui i Cunsolo sono stati trovati senza vita.  Diversi residenti sono stati sentiti in caserma e i militari fanno sapere di avere gia’ un’idea sulla ricostruzione di quanto avvenuto tra martedi’ notte e ieri pomeriggio, momento in cui i Cunsolo sono stati trovati senza vita. 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?