HomeFonte

Ursula von der Leyen al Tg2: "Ci sarà unanimità sulla candidatura europea di Ucraina e Moldavia"

La cooperazione con Draghi ("Porta stabilità all'Italia") e il nodo energia: "Next generation Eu è il futuro". E sul price cap: "L'Italia sta già utilizzando le nostre raccomandazioni: tassare gli extra profitti delle aziende energetiche per sostenere famiglie vulnerabili e piccole imprese"

Pubblichiamo l'intervista fatta dal Tg2 alla presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen


   

La Commissione ha dato il via libera al sogno europeo per Ucraina e Moldavia. Giovedì i 27 leader decideranno se dire di sì allo status di paesi candidati. Teme che ci siano sorprese? 

"No, ho molta fiducia: ci sarà unanimità sulla decisione di concedere lo status di paese candidato a Ucraina e Moldavia. Abbiamo presentato un'analisi dei risultati ottenuti da quei paesi. Certo, c'è ancora del lavoro da fare, ma è un segnale politico forte sostenere il loro percorso verso l'Unione europea".

 
Parliamo di energia. Germania, Austria Olanda hanno annunciato il ritorno al carbone. Questo la preoccupa?

"È un ritorno limitato solo perché in questo momento abbiamo una situazione molto seria, tesa ma vedo che questi paesi hanno investito nelle rinnovabili e questo è un bene. Il Next generation Eu fornisce aiuti economici per investire nelle fonti di energia rinnovabile. E questo è il futuro. È un bene per il pianeta e ci rende indipendenti.

 
Il premier Draghi ha proposto il tetto al prezzo del gas. La Commissione sta lavorando su questo?

"In questo momento stiamo lavorando su diverse opzioni per quanto riguarda i prezzi elevati. L'Italia si distingue per aver già utilizzato le nostre raccomandazioni, cioè tassare i profitti eccezionali delle aziende energetiche e sostenere con questo le famiglie vulnerabili e le piccole imprese. Questo è molto buono. Pertanto stiamo esaminando diverse opzioni e dobbiamo discuterne con il Consiglio europeo".

 
C'è sinergia con il premier Draghi?

"Assolutamente. È un leader notevole. Porta stabilità all'Italia. È un vero europeo e ha una grande esperienza ed è molto importante cooperare in modo stretto. E questo funziona molto bene".