HomeFonte

Reportage

Tra i rifugiati in Moldavia. In ogni valigia c'è un calvario

Francesca d'Aloja

Gli ucraini arrivano con cani, gatti e disegni dei bambini. Splendono per il loro decoro. Chisinau li ha accolti come amici, più di ogni altro. E ora la presidente Maia Sandu invoca l’Europa

Di più su questi argomenti: